Roma da Leggere

News

Tabellino Lazio-Spal 4-1: poker e quarto posto, doppietta Immobile

Tabellino Lazio-Spal 4-1: poker e quarto posto, doppietta Immobile
novembre 04
14:35 2018

Tabellino Lazio-Spal 4-1: i biancocelesti tornano a vincere e calano il poker. Doppietta di Ciro Immobile, applausi e gol anche per Danilo Cataldi. Alle spalle la sconfitta e le polemiche post Lazio-Inter, biancocelesti quarti in classifica

Tutto troppo facile per la Lazio che torna a vincere: nell’undicesima giornata di Serie A, batte la Spal con una prova di carattere e tanta qualità. E’ vero, l’avversaria non era nelle sue giornate migliori, ma ricordiamo che la stessa Spal solo poche settimane fa aveva vinto all’Olimpico contro la Roma. E invece, dopo aver subito contro il Frosinone, perde nettamente contro la squadra di Simone Inzaghi che si lascia nettamente alle spalle la sconfitta interna contro l’Inter.

Non era facile non tanto per la caratura dell’avversaria, quanto per le assenze e soprattutto per le voci e le polemiche che hanno preceduto la sfida. Dopo la sconfitta contro i neroazzurri, Lazio accusata di non saper vincere contro le grandi, di non essere pronta mentalmente. La Spal era un test importante quindi per provare la tenuta mentale dei biancocelesti. E la Lazio ha risposto presente. Soprattutto Simone Inzaghi ha optato per scelte ad hoc che hanno permesso ai suoi di rischiare poco o nulla contro la squadra di Ferrara.

Ci hanno pensato le reti di Immobile (doppietta per lui), Cataldi e Parolo a riportare nella Capitale tre punti fondamentali per la corsa Champions. Tre punti che valgono ancora il quarto posto. Un Ciro Immobile che vorrebbe bissare il poker calato nella passata stagione proprio contro la Spal e ci prova costantemente. Con la prestazione di oggi, arriva ad otto reti stagionali: una risposta importante a chi sostiene che non è decisivo.

In attacco, la coppia Immobile-Caicedo è ancora una volta la scelta vincente. Caicedo non segna, anche se in avvio di gara si divora un gol fatto su un’imbucata di Lulic. Bravo ad inserirsi nella difesa avversaria, si perde nelle maglie rosse e non riesce a concludere.

Da sottolineare la prestazione di Danilo Cataldi: il centrocampista torna in campo dal primo minuto nella sua 50esima gara in Serie A con la maglia della Lazio e si rende protagonista con un assist (il tiro che da calcio d’angolo porta in vantaggio i suoi, firmato da Ciro Immobile che sul secondo palo è tutto solo e porta i suoi in vantaggio) e un gol (quello del 3 a 1). Un giocatore che in estate era visto lontano dalla Capitale, è tornato protagonista a causa degli infortuni di Leiva e Badelj. Non ha la stessa esperienza, ma in campo non ha affatto sfigurato: sicuro e sicuramente utile alla causa, con qualche pennellata preziosa.

Non segna Caicedo, dicevamo, ma fa segnare il suo compagno di reparto Ciro Immobile. Splendida la giocata e il duetto con il bomber partenopeo che finalizza in rete, quella per il vantaggio del 2 a 1.

Sul finale, chiude i conti, se ce ne fosse bisogno Marco Parolo: una svirgolata la sua, poco precisa, ma decisiva. E’ il definitivo 4 a 1.

In mezzo, il gol di Antenucci bravo a rispondere ad Immobile, approfittando dell’errore di Lulic e Acerbi.

Facile, si, ma importante per la classifica e il morale. La Lazio, nonostante tutto, è quarta, in Champions. Ha un Ciro Immobile sempre on fire e attende sempre la crescita di Milikovic Savic e il ritorno di Luis Alberto.

Questo il tabellino di Lazio-Spal 4-1, Stadio Olimpico domenica 4 novembre 2018:

Marcatori: 26′ Immobile (L), 28′ Antenucci (S), 35′ Immobile (L), 59′ Cataldi (L), 70′ Parolo (L)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, Acerbi, Radu; Patric, Parolo, Cataldi, S. Milinkovic (74′ Berisha), Lulic (62′ Lukaku); Caicedo (59′ Correa), Immobile.

A disp.: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Caceres, Bastos, Durmisi, Marusic, Murgia, Luis Alberto.

All.: Simone Inzaghi.

SPAL (3-5-2): V. Milinkovic; Bonifazi (46′ Cionek), Vicari, Felipe; Lazzari, Everton (80′ Dickmann), Valdifiori, Missiroli, Costa; Petagna, Antenucci.

A disp.: Gomis, Thiam, Simic, Nikolic, Vitale, Viviani, Floccari, Moncini, Paloschi.

All.: Leonardo Semplici.

Arbitro: Marco Guida (sez. Torre Annunziata)

Ass.: Passeri – Fiore

IV uomo: Piccinini

VAR: Ghersini

AVAR: Longo

NOTE. Ammoniti: 19′ Acerbi (L), 57′ Everton (S), 69′ Felipe (S), 76′ Cionek (S)

Recupero: 1′ pt, 2′ st

Tags
Condividi

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento