Roma da Leggere

News

Taste of Roma 2015, in oltre 23mila per la festa con gli chef stellati | FOTO

Taste of Roma 2015, in oltre 23mila per la festa con gli chef stellati | FOTO
settembre 24
18:19 2015

Grande successo di pubblico per Taste of Roma, il festival della ristorazione giunto alla sua quarta edizione. Dal 17 al 20 settembre 2015, presso i giardini pensili dell’Auditorium Parco della Musica, si è registrato un 15% di visitatori in più rispetto al passato

Ventitremila visitatori, oltre il 15% in più rispetto alla precedente edizione. Questo è il più grande risultato di Taste of Roma 2015, il festival della ristorazione che si è svolto nei giardini pensili dell’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 17 al 20 settembre 2015.

Ventitremila visitatori gourmand per 12 chef stellati; 500 kg di pasta; 630 kg di cioccolato; 150 kg di gambero rosso di Mazara del Vallo; 3.250 bottiglie stappate presso i Wine Bar Trimani; oltre 70 chef ospiti; 150 tra i più innovativi elettrodomestici Electrolux funzionanti; 648 partecipanti ai corsi di Electrolux Chefs’ Secrets e 590 persone che hanno provato l’esperienza del Blind Taste con Leffe: questi i numeri di questa quarta edizione della kermesse culinaria organizzata e promossa da Brand Events Italy.

I cibi esposti invogliavano ad essere mangiati. Trovavano risalto negli stand i più variegati prodotti enogastronomici: si va dalle lumache alla pasta, dal formaggio alla porchetta. Ma non mancava lo spazio riservato ai dolci. Tre sono i punti nei quali è stato possibile degustare il gelato in ogni sua sfaccettatura, passando dal cono classico alle stecche ricoperte di cioccolato e praline. Durante l’evento è stata messa in risalto ogni sfaccettatura delle pietanze tipiche della Regione Lazio, anche con la fialità di educare ed avvicinare sia i romani che i visitatori italiani e stranieri ai gusti locali, attraverso dimostrazioni culinarie e degustazioni curate dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani.

 

Guarda la Photogallery del Taste of Roma 2015 e continua a leggere: 

Due sono gli eventi che hanno avuto un forte impatto sul pubblico: la Sensational Diner e la Leffe Blind Taste

La Sensational Diner, evento organizzato in collaborazione con Ferrarelle e che ha visto coinvolti ogni sera uno chef romano ed uno proveniente da un altro paese per dar vita alla presentazione di piatti diversi destinati a creare un contrasto di sapori. Nel medesimo stand verranno anche organizzati nella stessa maniera delle sensational dinner dei Brunch, un appuntamento gastronomico che Taste of Roma vuole rilanciare.

Esperienza particolare ed unica nel suo genere è stata la Leffe Blind Taste, un evento il cui scopo è dover mangiare una pietanza con delle bende sugli occhi, potendo provare a capire il tipo di cibo facendo affidamento solo alle papille gustative. Questo contest offre all’azienda belga la possibilità di lanciare nel mercato italiano due prodotti in anteprima: la Royal e la Blonde.

Molta importanza l’organizzazione l’ha data alla Kids Area, una zona all’interno della quale anche i bambini hanno modo di avvicinarsi al cibo di qualità, in quanto eventi come Taste of Roma, devono essere condivisi con tutto il nucleo familiare. Perché in fondo la buona cucina a questo serve, a riportare all’interno della famiglia la voglia del condividere un buon pasto tutti insieme.

Tags
Condividi

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento