Roma da Leggere

News

Alphonse Mucha: la grazia dell’Art Nouveau al Vittoriano

Alphonse Mucha: la grazia dell’Art Nouveau al Vittoriano
aprile 14
18:56 2016

Con più di 200 opere, dal 15 aprile all’11 settembre 2016 il Complesso del Vittoriano ospiterà la prima grande retrospettiva dedicata all’artista ceco Alphonse Mucha, padre e maggiore esponente dell’Art Nouveau

Alphonse Mucha, uno degli artisti più celebri e amati dell’Europa a cavallo tra ‘800 e ‘900, dal 15 aprile all’11 settembre 2016 approda per la prima volta al Complesso del Vittoriano per una grande retrospettiva romana: composta da oltre 200 opere tra dipinti, manifesti, disegni, gioielli, opere decorative e disegni preparatori degli arredi della Boutique Fouquet, l’esposizione mira in primo luogo a ripercorrere l’intero percorso creativo del padre ispiratore dell’Art Nouveau e in secondo luogo a sconvolgere l’immagine di Mucha, spesso considerato erroneamente come autore di soli poster pubblicitari o teatrali.

Attraverso le 6 sezioni di cui si compone, la mostra si propone quindi come una vera e propria narrazione in grado di tener conto delle diverse sfumature stilistiche e i diversi ambienti d’azione che hanno caratterizzato l’espressione di un artista così eclettico e allo stesso tempo così fortemente riconoscibile.
La prima sezione, Un boemo a Parigi, ripercorre gli esordi di Mucha e offre ai visitatori libri, manifesti ed altri lavori incentrati su una figura fondamentale nella vita di Mucha: Sarah Bernhardt, l’attrice teatrale che rappresentò il punto di partenza della sua fama.
La seconda sezione, Un creatore di immagini per il grande pubblico, approfondisce il cosiddetto approccio muchiano alla produzione di manifesti attraverso esempi d’arte pubblicitaria e pannelli decorativi.

Guarda la photogallery e continua a leggere

 

La terza sezione, Un cosmopolita, ripercorre l’ascesa di Mucha sullo sfondo dell’Esposizione universale del 1900 grazie ad una serie di lavori associati all’evento parigino e alla collaborazione con il celebre gioielliere francese Fouquet. In questa sezione trovano spazio le opere americane dell’artista, le quali palesano il vivido rapporto che Mucha intercorreva con il mondo del teatro.
Entro la quarta sezione, Il mistico, vengono analizzate le influenze dello spiritualismo e della filosofia massonica esercitate sul ceco, particolarmente evidenti nel suo libro illustrato “Le Pater“.

La quinta sezione, Il patriota, restituisce al visitatore la dimensione patriottica di Mucha tramite una grande varietà di lavori eseguiti per il proprio amatissimo Paese, prima e dopo la sua indipendenza.
L’ultima sezione, L’artista-filosofo, offre infine una panoramica sulle opere che esprimono gli interessi umanitari dell’artista, esplosi in seguito alla fine della Prima Guerra Mondiale e dopo la nascita della Cecoslovacchia.

Alphonse Mucha

15 aprile – 11 settembre 2016
Complesso del Vittoriano

Via San Pietro in carcere – 00186 Roma
Orari: dal lunedì al giovedì ore 9,30 – 19,30; venerdì e sabato ore 9,30 – 22,00; domenica ore 9,30 – 20,30
Biglietti: Intero 13 euro – Ridotto 11 euro
Mostra Mucha + Mostra Barbie: Intero 21 euro – Ridotto 17 euro
Tel. 06 8715111
www.ilvittoriano.com