Roma da Leggere

News

Comitati di Quartiere, nasce il coordinamento dei CdQ del IV Municipio

Comitati di Quartiere, nasce il coordinamento dei CdQ del IV Municipio
gennaio 17
17:56 2018
Condividi su:
Share

Tutela, sicurezza, decoro e benessere. Queste le parole chiave del nuovo Gruppo di Coordinamento dei Comitati di Quartiere del IV Municipio per estendere l’intervento in aree sempre maggiori


Si sa, Roma è una città grande, caotica e problematica. Molto spesso gli interventi del Comune, o degli altri organi amministrativi, risultano però insufficienti a gestire e risolvere i problemi .
Ecco perché ultimamente stanno avendo sempre più valore i Comitati di Quartiere. Gruppi di cittadini che volontariamente si occupano del proprio angolo di città arrivando, molto spesso, dove il Comune non arriva.

Comitati di Quartiere: nasce la rete del IV Municipio

L’azione dei Comitati di Quartieri è instancabile e progressivamente sta allargando anche il suo raggio di azione!
Molti CdQ infatti hanno iniziato a collaborare insieme ponendo sotto la propria attenzioni problemi e necessità che riguardano non solo il singolo quartiere ma anche aree Municipali molto estese.
E’ questo il caso dei Comitati del IV Municipio che dal 13 Gennaio 2018 si sono riuniti in un Gruppo di Coordinamento con lo scopo di perseguire scopi comuni per il benessere dell’intero Municipio mettendo a disposizione tutta l’esperienza e la competenza dei singoli Comitati.

Attualmente hanno aderito al Coordinamento moltissimi Comitati tra cui quello del quartiere Torraccia, Rebibbia, Largo Beltramelli, Pietralata, Pratolungo, Colli Aniene, Settecamini, Nomentano  e Casal Monastero… e molti altri aderiranno presto.

Comitati di Quartiere: gli scopi del Coordinamento

Sono già moltissime le proposte e i progetti di intervento per risolvere i problemi più gravi.
Si tratta di temi che interessano nell’intero tutta la parte Est di Roma tra cui troviamo.

  • L’eliminazione dei roghi tossici.
  • La sicurezza e il decoro urbano.
  • Le baraccopoli abusive e gli stabili occupati.
  • I lavori della via Tiburtina.
  • La realizzazione del prolungamento della Metro B da Rebibbia al GRA.
  • Le piste ciclabili.
  • Le discariche abusive, la raccolta differenziata e le oasi ecologiche.
  • La messa a norma dei depuratori.

In conclusione non si può non essere d’accordo sul ruolo fondamentale che ormai i Comitati di Quartiere hanno nella cura degli interessi di tutti i romani. Gruppi formati da cittadini comuni che si adoperano volontariamente e gratuitamente per migliorare la situazione e che per questo hanno bisogno dell’appoggio e del contributo di tutti.

 

Condividi su:
Share
Tags

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento