Roma da Leggere

News

Cosa fare a Roma nel week end del 4 e 5 maggio

Cosa fare a Roma nel week end del 4 e 5 maggio
maggio 03
21:39 2019

Primo fine settimana di maggio con il maltempo? No problem! Ecco cosa fare a Roma nel week end del 4 e 5 maggio 2019, tra arte e spettacolo: a voi la scelta

Primo week end di maggio alle porte, anche se il tempo non aiuta. Vento e pioggia sono previsti sulla Capitale, ma non sarà questo a fermare i romani. Sono tanti infatti gli eventi organizzati nella Capitale: ecco una selezione che vi propone Roma da Leggere su cosa fare a Roma nel week end del 4 e 5 maggio 2019 tra sport, arte e spettacolo. Pronti a prendere nota?

COSA FARE A ROMA IL 4 E 5 MAGGIO 2019

SPETTACOLO
Ironia, comicità e imitazioni. Gli spettacoli a Roma nel mese di maggio 2019 sono nuovi, giovani e divertenti. Clicca qui per scegliere uno degli spettacoli in scena nella Capitale. 

ARTE
Robert Mapplethorpe. L’obiettivo sensibile; Péter Korniss: Transizione; Memorie del Perù. Fotografie dal 1890-1950; Unseen / Non visti; Apertura Straordinaria della Scala Santa priva della protezione lignea… Vi proponiamo alcune esposizioni che ci hanno incuriosito, disponibili cliccando qui.

E non finisce qui! Se non c’è nulla che vi soddisfa, abbiamo altre proposte: 

VILLE DI ROMA A PORTE APERTE

Turismo Culturale Italiano ha programmato l’VIII Edizione di questa importante iniziativa che si svolgerà dal 1° Maggio al 2 Giugno 2019. L’evento prevede l’apertura straordinaria con visite guidate delle ville romane, molte delle quali private e chiuse al pubblico. In questa nuova edizione primaverile l’orizzonte culturale viene ampliato, comprendendo, oltre alle ville ed ai giardini urbani, anche alcuni itinerari alla scoperta di giardini e ville ubicati anche fuori dal territorio cittadino.

sabato 4 maggio
ore 9.00 I Giardini del Bufalo di Valleranello 

Uno spettacolo naturale di estrema bellezza ospitato in uno dei giardini privati più segreti del Lazio. Una delle più belle collezioni di rose d’Italia curato, amato e preservato da un’artista giardiniera, Maresa Del Bufalo, che da 40 anni si dedica al suo magnifico giardino nato nel 1970 attorno alla residenza di Valleranello. Per 15 anni è stato solo un romantico giardino, poi, con il tempo, sono fiorite rose ovunque. Molta cura e tanta passione fanno del giardino una delle perle dei giardini laziali, con una superba collezione di rose estesa su un giardino di 12000 mq dove crescono e fioriscono oltre 1000 varietà tra rose a cespuglio, rampicanti, botaniche antiche e meno antiche. Ma anche bei ciliegi giapponesi, magnolie tra cui la magnolia stellata e denudata, esemplari di melia azedarach, betulle ed eucalyptus.

Prenotazione obbligatoria. con pagamento anticipato. Visita con apertura straordinaria. Quota visita guidata e contributo d’ingresso Euro 20.00. Visita svolta con l’ausilio di sistemi audio. Cancellazione gratuita della prenotazione prima delle 24 ore dalla visita. App.to in Via C. Darwin, 300 all’ingresso della villa.

domenica 5 maggio
ore 10.15 Villa Giulia

Fu costruita da papa Giulio III per farne la sua residenza sulla via Flaminia da Giorgio Vasari, Bartolomeo Ammannati e Jacopo Barozzi detto il Vignola. La loggia semicircolare decorata con un raffinato pergolato vegetale affrescato, il ninfeo con fontane e mosaico, le eleganti pareti-filtro, gli affreschi del piano nobile, fanno della villa un importantissimo punto di arrivo della cultura rinascimentale.

Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata Euro 8.00 (biglietto d’ingresso gratuito). Visita svolta con l’ausilio di sistemi audio. Cancellazione gratuita della prenotazione prima delle 24 ore dalla visita. App.to in p.le di Villa Giulia, 9, al museo.

ARTE, ATTIVITÀ DELLE GALLERIE NAZIONALI BARBERINI CORSINI

domenica 5 maggio
ore 11.30: Capolavori Ala sud. Visita animata in famiglia a Palazzo Barberini (per bambini 5-12 anni e famiglie).

La visita animata “Capolavori svelati – Ala sud” è un percorso di visita e di laboratorio dedicati ai bambini (dai 5 ai 12 anni) e famiglie volte all’ approfondimento di alcune opere settecentesche della collezione del Museo. Un’attività caratterizzata da una metodologia che utilizza un approccio immediato e coinvolgente, grazie a una dimensione narrativa e teatrale. I capolavori presi in esame sono il pretesto per condurre i bambini e i genitori in un percorso immersivo, di cui diventano i protagonisti attivi durante le brevi attività didattiche e performative nelle sale. Supporti didattici appositamente ideati saranno consegnati ai partecipanti a ricordo dell’esperienza vissuta al museo.

Durata: 90 minuti circa. Gruppi max 25 persone. Attività su prenotazione all’indirizzo: didattica@barberinicorsini.org. Appuntamento davanti alla biglietteria.

ore 16.00: Laboratorio didattico, mostra “Il trionfo dei sensi. Nuova luce su Mattia e Gregorio Preti” (per bambini 5-12 anni). Il laboratorio prende avvio dall’opera Allegoria dei cinque sensi, tela dalle dimensioni monumentali di Gregorio e Mattia Preti. I partecipanti incontreranno le opere in mostra guidati da un racconto coinvolgente, stimolati da suggestioni ed esperienze sensoriali per immergersi in prima persona nella pittura dei due artisti. In laboratorio i bambini potranno rielaborare le suggestioni ricevute dall’incontro con le opere e sperimentare tecniche e materiali dell’arte. Tutti i partecipanti potranno con sé un ricordo dell’esperienza vissuta al museo.

Durata 90 minuti circa. Gruppi max 25 persone. Attività su prenotazione all’indirizzo: didattica@barberinicorsini.org. Appuntamento davanti alla biglietteria.

Tags
Condividi

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento