Roma da Leggere

News

Disabilità e fragilità, l’importanza del lavoro a Roma di “Spes contra spem”

Disabilità e fragilità, l’importanza del lavoro a Roma di “Spes contra spem”
ottobre 26
17:50 2017

Tutte le iniziative di Spes contra spem, la cooperativa che da più di 25 anni si occupa di disabilità e fragilità a Roma. Dal 1991 “La Speranza che vince contro ogni speranza”


Dal 1991 al servizio di persone con disabilità e fragilità. Questa è la missione di Spes contra spem, una cooperativa sociale nata nel quartiere Nuovo Salario. Come molte ONLUS che operano a Roma conosce la realtà di chi si trova solo e senza nessun aiuto in una grande città. Proprio per questo, lo scopo che si è assunta Spes contra spem è quello di non abbandonare chi più di tutti ha bisogno di sostegno: dalle persone disabili fino ai minori in difficoltà.

Disabilità e fragilità: l’esperienza di Spes contra spem

Da 25 anni ormai la cooperativa si occupa di persone in difficoltà attraverso 4 case famiglia e numerosi progetti grazie al lavoro di molti operatori, psicologi e volontari.  Casablu  e Casasalvatore si occupano di persone con disabilità importanti. L’Approdo si prende cura di minori adolescenti anche stranieri che si trovano in condizioni di abbandono o di difficoltà, mentre l’ultima casa Semi di Autonomia si dedica ai ragazzi neo maggiorenni privi di un sostegno familiare che possa guidarli o proteggerli.

Ma che cos’è una “casa famiglia”?

Una casa famiglia, come spiega il Presidente Berliri, non è altro che una “casa come tutte le altre, ma anche una piccola comunità dove si possono coltivare delle relazioni vere”.
Un luogo in cui vivono persone con disabilità e fragilità assistite in tutte le loro necessità 365 giorni l’anno in modo da poter vivere una vita normale.
E’ uno spazio indipendente in cui ognuno può sentirsi al sicuro e a suo agio interagendo con gli altri ospiti e con gli operatori.
Una casa famiglia è l’estremo opposto degli istituti totalizzanti che servivano a nascondere le persone “diverse”. E’ aperta a tutti, non ci sono orari di visite, si esce  e si vive sereni.
Senza dubbio tutto ciò ha poi un peso considerevole nella riuscita del percorso riabilitativo in aggiunta ai colloqui con gli psicologi.

I progetti di Spes contra spem

Ma l’azione della cooperativa non si ferma di certo qui. Infatti Spes contra spem porta avanti altre iniziative tra cui: Una ricetta per due , Assistiamoci e -l’ultima nata –L’incontro.

La prima consiste nel portare a casa delle persone anziane che vivono sole, un pasto caldo cucinato da ragazzi che prima si trovavano in casa famiglia. Spesso le persone anziane si trovano in seria difficoltà a provvedere a se stessi e quindi la cooperativa cerca di dare una mano fornendo un pasto completo.

Assistiamoci invece è un servizio di assistenza domiciliare nei confronti di persone con disabilità oppure di anziani in situazioni difficili, in cui un operatore sociale si reca direttamente nelle case per supportare ed “assistere”- appunto- chi si trova in difficoltà.

Inoltre c’è l’ultimo servizio inaugurato, ovvero L’incontro. Un punto di ascolto di psicoterapia per famiglie di persone con disabilità e fragilità che viene svolto da professionisti specializzati.

Infine tutte le iniziative di cooperative come Spes contra spem rappresentano un vero e proprio punto di riferimento per la comunità.
Infatti molto spesso vanno a compensare la mancanza della copertura delle Asl sul territorio.
Servizi come L’incontro permettono di dare supporto psicologico a persone bisognose senza liste di attesa infinite e a costi sociali.
Le case famiglia permettono di rassicurare genitori che temono per il futuro del proprio figlio disabile.

Info su tutte le iniziative e i progetti di Spes contra spem

Telefono: 0693938727
Email: info@spescontraspem.it
Sito web: www.spescontraspem.it
Indirizzo: Via Marcello Soleri 16

Tags
Condividi

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento