Roma da Leggere

News

Explora, la città-museo a misura di bimbo

Explora, la città-museo a misura di bimbo
luglio 07
22:59 2012

Per gentile concessione di Explora, il Museo dei bimbi

A volte i sogni diventano realtà e, per un giorno, i bambini si sentiranno grandi. Per un giorno il mondo dei grandi non sembrerà così lontano e irraggiungibile. Da qualche anno, infatti, è nato a Roma “Explora” , il primo “Children’s Museum no profit”, una struttura di 10.00 mq interamente dedicata ai bambini dai 3 ai 12 anni. Il museo, totalmente progettato con forze italiane, sorge nell’area comunale dell’ex deposito tranviario Atac di via Flaminia 80, il cosidetto Borghetto Flaminio. Il museo è concepito come una città a misura di bambino: all’interno delle aree espositive i giovani ospiti, potranno muoversi in totale libertà e vivere un’esperienza unica nel suo genere. Non ci sono infatti percorsi prestabiliti, né limiti di tempo. A Explora si impara, conosce e sperimenta tramite un rapporto “vivo” con gli oggetti fruibili come si vuole e senza limiti di tempo. Ogni bimbo può giocare nell’area che preferisce. Tutto il primo piano del museo è dedicato alle attività permanenti della struttura, qui i bimbi si cimenteranno ad esempio nel percorso tattile, scopriranno  attraverso esperimenti,  l’affascinante universo della luce solare,faranno la spesa come i grandi in un supermercato, oppure capire i meccanismi  di funzionamento di una fontana,  o ancora  potranno simulare l’apertura di una cassaforte di una banca e capire come si crea una combinazione numerica. Explora aiuta i piccoli visitatori ad avere un approccio vivo con la realtà, stimolato da un contatto diretto e positivo con gli oggetti stessi fruibili a trecentosessanta gradi. Il museo, infatti, è stato progettato secondo il principio dell’apprendimento sul campo, sviluppando così un’idea di Francesco Tonucci dell’Istituto di Scienze e Tecnologie della cognizione del C.N.R. Questo museo  investe sui bambini e sulle loro potenzialità.  Explora è un museo sempre in movimento e propone sempre tantissime attività. Da febbraio 2012, ad esempio, è stata allestita una mostra dedicata alla vita di Archimede,  grande scienziato e inventore dell’antichità. Il percorso è costituito da materiali multimediale e audiovisivi.  Ogni sabato poi è possibile partecipare alle letture animate accompagnate da laboratori manuali basati sul testo. Dal ventidue maggio 2012  è anche attivo il “play group”, gruppi di apprendimento informale, per bambini e genitori, che spazieranno dalla matematica all’ambiente naturale per passare poi alle forme e ai colori nell’arte. Anche quest’anno in concomitanza con la chiusura delle scuole Explora proporrà  il centro estivo all’interno della struttura museale.  Il programma di quest’anno prevede gite al Bioparco di Roma, corsi di yoga, giochi di gruppo ludico ricreativi, laboratori di divulgazione scientifica, di arte contemporanea e di media education. Particolare attenzione sarà dedicata al programma alimentare basato sulla corretta alimentazione. Nel museo tutto è pensato e studiato per offrire ai piccoli ospiti una giornata indimenticabile. I protagonisti indiscussi sono loro, liberi di esprimersi e di emozionarsi senza filtri, senza strutture che non gli appartengono. Per un giorno un’ipotetica città ideale è nelle loro mani. Per un giorno il mondo dei grandi non sembra poi così lontano e irraggiungibile.