Roma da Leggere

News

Fabi, Silvestri, Gazzè: “Il padrone della festa” è un successo

Fabi, Silvestri, Gazzè: “Il padrone della festa” è un successo
settembre 16
23:56 2014
Presentato il 15 settembre 2014 in anteprima live alla Feltrinelli di Via Appia Nuova  a Roma, “Il padrone della festa”, il nuovo album di Fabi, Silvestri e Gazzè

Un pomeriggio ricco di emozioni quello del 15 settembre 2014, alla Feltrinelli di Via Appia Nuova a Roma, in occasione dell’anteprima live dell’album più atteso di quest’anno, Il padrone della festa, nato dalla collaborazione tra Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè (guarda la photogallery).

Come per un grande concerto, moltissimi sono i fan che, accalcandosi tra gli scaffali e i libri, attendono i propri beniamini per ascoltare un’opera d’arte davvero unica nel suo genere. I tre amatissimi cantautori romani fanno la loro comparsa sul palco allestito per la presentazione, tra gli applausi e l’ammirazione generale: due chitarre e un basso, basta davvero poco perché Fabi, Silvestri e Gazzè creino un’atmosfera magica e familiare. In Via Appia Nuova 427 si ride, si canta e si balla al ritmo di singoli del nuovo album e di vecchi successi (“Alzo le mani”, “Life is sweet”, “L’amore non esiste”, “Lasciarsi un giorno a Roma”, “La favola di Adamo ed Eva”, “Salirò”), proprio come se ci si fosse ritrovati lì per celebrare una grande festa, all’insegna del buon umore e della buona musica.

Una profonda amicizia, un’immensa stima reciproca e la consapevolezza della maturità artistica, sono gli elementi vincenti alla base dell’originale progetto a sei mani del carismatico trio, conosciutosi sul finire degli anni Novanta, in un famoso locale del centro storico della Capitale. “Vent’anni fa ognuno di noi aveva, forse, la necessità di seguire un proprio modo di fare musica ed un proprio stile – risponde Max Gazzè ad una delle domande del pubblico – Probabilmente non eravamo maturi abbastanza per poter fare un album in cui nessuno di noi aveva la necessità di prevalere sull’altro. Così abbiamo deciso di farlo in maniera cosciente, con tanto buon senso e la consapevolezza di riuscire a fare qualcosa di veramente unico”.

Il progetto de Il padrone della festa, nello specifico, risale all’ottobre dello scorso anno, quando i tre musicisti decidono di intraprendere assieme un viaggio in Sud Sudan, al fianco dell’organizzazione non governativa Medici con l’Africa CUAMM. “L’unica maniera per confrontarci davvero, che rappresentasse un’opportunità per capire a che punto della nostra vita fossimo arrivati, era quella di fare un viaggio – racconta Niccolò Fabi – Un viaggio in cui nessuno di noi avesse accanto i suoi punti di riferimento e le proprie certezze. Siamo stati costretti ad abbassare le difese, a raccontarci con più franchezza e, senza confondere gli aspetti professionali con quelli umani, ci siamo chiesti se il progetto a cui stavamo pensando potesse andar bene e se le nostre canzoni potessero parlare di qualcosa che riguardasse tutti e tre. Credo che quel viaggio ci abbia dato la certezza che il nostro progetto potesse avere un senso”.

Circa le tappe del tour europeo e italiano di promozione del disco, Daniele Silvestri afferma: “La settimana prossima oltrepasseremo i confini del nostro Paese. In Italia arriveremo dopo (a Roma il 18 e 19 novembre al Palalottomatica), con uno spettacolo che non ci è ancora mai capitato di fare; in questo senso, l’essere in tre ci dà la forza che singolarmente non abbiamo mai avuto. Stiamo già pensando e lavorando allo spettacolo, nella speranza che ci sia una vera festa, nell’ambito della quale il padrone della festa saremo un po’ tutti quanti”.