Roma da Leggere

News

Five Horizons, la retrospettiva fotografica dedicata ai Pearl Jam

Five Horizons, la retrospettiva fotografica dedicata ai Pearl Jam
giugno 17
18:23 2013
Pearl Jam

Paola Contino e Giammaria De Gasperis, con i due poster realizzati per l’occasione a tiratura limitata da Brad Klausen e Ben Brown

La simpatia del gruppo nei confronti del nostro paese è nota a tutti, soprattutto perché proprio l’Italia e in particolare la Capitale è stata per loro più volte fonte d’ispirazione. Così, per inaugurare questo grande evento, i Pearl Jam hanno scelto Roma. E’ la prima al mondo, ed è una retrospettiva, inaugurata giovedì 13 giugno 2013 nella lussuosa cornice dell’Auditorium Parco della Musica e che sarà possibile ammirare fino al 30 luglio prossimo (guarda la photogallery della retrospettiva).

Ci sono tantissimi scatti di fotografi, per la maggior parte americani ma anche provenienti da altre parti del mondo.  Raccontano una lunghissima storia, quella di una band che ha contribuito a riscrivere con inchiostro indelebile una parte importante della musica, quella del grunge, perché hanno venduto più di sessanta milioni di copie, di cui oltre 31 milioni e mezzo soltanto negli Stati Uniti d’America.

Si intitola Five Horizons e parte proprio dagli esordi, in una gallery mozzafiato con foto che parlano da sole. Quegli stralci di vita vissuta, relativi a una storia scritta sui più grandi palchi del mondo, rimarrà per sempre immortalata con le macchine fotografiche. Tanti puzzle che compongono una lunga carriera. Tanti concerti, tanta musica, come se il tempo fosse rimasto incastonato in quei momenti. E’ proprio questo ciò che si prova  quando si vedono le foto, scorrendole una dietro l’altra, come se un’intera vita fosse rivissuta un’altra volta in un solo attimo.

E’ quella dei Pearl Jam, tra difficoltà, successi, vittorie, sconfitte, situazioni che si intrecciano, persone che si incontrano. Emozioni, quindi, a non finire. Sì, perché quelle foto aprono la mente, la fantasia. Un grande lavoro, di cui i risultati sono visibili davanti ai nostri occhi.

Pearl Jam

Uno scatto in mostra

E’ stato lanciato anche un contest fotografico vinto da un insegnante d’inglese di Santa Cruz, Fernando Núňez, 33 anni, rivolto a tutti i fans della band che hanno inviato le loro fotografie, di cui i finalisti saranno inseriti sul sito www.fivehorizons-exhibitions.com.

Alla Preview, Annalisa Giangregorio, di Sulmona, la graphic designer del progetto, insieme ai curatori della mostra Paola Contino di Modica e Giammaria De Gasperis di Sora  hanno spiegato a grandi linee com’è nato il progetto. ‘C’è stato dietro un lavoro lunghissimo. – spiega Paola – E’ stato necessario molto lavoro di squadra per organizzare tutto e contattare i fotografi spiegando cosa volevamo fare. In progetto abbiamo più avanti un’altra mostra a Singapore, poi vedremo. Il nostro sogno sarebbe quello di poterla organizzare a Seattle…’

‘Ho conosciuto i Pearl Jam, in particolare Eddie Vedder – spiega Annalisa – con Giammaria e Roberta al museo dei Ramones a Berlino. Eddie era veramente colpito da questa iniziativa, poi abbiamo parlato con il management dal quale abbiamo avuto risposte positive per dare il via al progetto.’

Ilaria Degl’Innocenti

FIVE HORIZONS – la mostra fotografia dedicata ai Pearl Jam

Fino al 30 luglio 2013

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA – Fondazione Musica per roma – Viale Pietro De Coubertin, 30 – Roma

Orari di Apertura mostra: Lun-Sab ore 11.00 -20.00 e Dom. Ore 10.00 – 20.00

Five Horizons sarà presto online sul sito della band, con la promozione sui social network ufficiali dei Pearl Jam

Per l’occasione sono stati realizzati due poster ufficiali  a tiratura limitata da due celebri illustratori di molti dei poster della band, Brad Klausen e Ben Brown

Fotografi in mostra: Matt Anker, Fernando Apodaca, Danny Clinch, Chris Cuffaro, Steve Gullick, Mike Leach, Karen Loria, Robert McKenzie, Spike Mafford, Lance Mercer, Steve J. Messina, Paul Natkin, Charles Peterson, Alessio Pizzicanella. 

Captions by: Paola Contino, Giammaria De Gasperis, Annalisa Giangregorio, Martina Sampaolo.

Consultants: Luca Villa, Daria Moretti

Web Designer: Riccardo Trost

Graphic Designer: Annalisa Giangregorio

Curatori: Giammaria De Gasperis e Paola Contino

Team Mates: Matina Sampaolo, Irene Pluchino, Lillo Contino

Press Office: Giuseppe Celano

Translations: Roberta Rinaldi

Producer:  Ass. Cult. CTRL Art Canc (Modica)

 Guarda la photogallery della retrospettiva