Roma da Leggere

News

Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare a Roma, obiettivo prevenzione e sostenibilità

Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare a Roma, obiettivo prevenzione e sostenibilità
febbraio 02
09:54 2018
Condividi su:
Share

È in programma lunedì 5 febbraio 2018 la quinta edizione della Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare a Roma. All’evento, che si terrà al Museo Maxxi, parteciperà anche il Ministro dell’Ambiente Galletti 

Lunedì 5 febbraio 2018 a Roma sarà in programma la Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare, giunta alla sua quinta edizione. Ideata e istituita dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione con la campagna Spreco Zero e l’Università di Bologna – Distal, la giornata sarà un’occasione per far conoscere questo problema e avere nel dettaglio anche qualche dato statistico. All’incontro, che si svolgerà presso il Maxxi, Museo delle Arti Contemporanee, con ingresso dalle ore 10, interverranno Gianluca Galletti e Barbara Degani, rispettivamente Ministro e Sottosegretario dell’Ambiente, Andrea Segrè, fondatore di Last Minute Market e della campagna Spreco Zero, Alberto Oliveti, presidente della fondazione ENPAM, e altre personalità illustri del campo scientifico. Il programma della giornata vedrà anche l’inaugurazione e la visita della mostra del vignettista Altan.

SPRECO ALIMENTARE, UNA PIAGA SENZA FINE

Sapete quanto cibo finisce nella spazzatura ogni anno in Italia? Stando ai dati forniti da Food Sustainability Index tanto, forse troppo. Ma non abbastanza da poter indossare la maglia nera di paese più sprecone. Si perché l’indice, creato dalla Fondazione Barilla e da The Economist Intelligence Unit e che analizza 34 Paesi in base alla sostenibilità del loro sistema alimentare, sostiene che nel nostro paese si buttano circa 145 kg di cibo ogni anno. Una cifra che ci proietta al nono posto della classifica dei paesi più soggetti allo spreco alimentare. Decisamente una piaga da risolvere. Un fenomeno che si sta allargando a macchia d’olio non solo in Italia ma anche e soprattutto nel resto del mondo.

Nel 2017 gli sprechi alimentari nelle famiglie italiane sono calati del 40% rispetto all’anno precedente. Ogni giorno, fra ciò che rimane nel piatto, nel frigo e nella dispensa di casa, le famiglie hanno gettato 100,1 grammi di cibo a testa, quindi 36,92 kg di alimenti, per un costo di 250 euro. Peggio nel 2016 quando nella pattumiera erano finiti 84 kg, con un risparmio di 110 euro in 365 giorni.

Così Barbara Degani, Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente, uno degli invitati all’evento: “Quello della lotta allo spreco – sottolinea – è un caso che porto come fiore all’occhiello del mio mandato. Una corretta campagna di sensibilizzazione concertata tra istituzioni, in questo caso Ministero, Parlamento e Università, il lavoro fatto e la stessa legge Antisprechi hanno prodotto grandi risultati”.

Condividi su:
Share

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento