Roma da Leggere

News

Giornate Fai di Primavera 2016: l’Arte apre le sue porte per la XXIV edizione

Giornate Fai di Primavera 2016: l’Arte apre le sue porte per la XXIV edizione
marzo 14
10:30 2016

Il 19 e il 20 marzo tornato le Giornate FAI di Primavera 2016, l’attesissima manifestazione del Fondo Ambiente Italiano che prevede l’apertura in tutta Italia di alcuni luoghi di estremo interesse culturale solitamente non accessibili al pubblico

Anche quest’anno in 380 città italiane tornano le Giornate FAI di Primavera 2016, la storica manifestazione del Fondo Ambiente Italiano giunta con orgoglio alla sua XXIV edizione.
Il FAI, la fondazione nazionale senza scopo di lucro che dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano, per il 2016 ha in serbo una grande festa di piazza dedicata ai beni culturali, un’occasione unica per scoprire luoghi solitamente chiusi al pubblico e per sentirsi parte di un’Italia diversa, rappresentata dagli 8,5 milioni di persone che in questi anni hanno dimostrato di amare e di riconoscersi nell’immenso patrimonio culturale custodito nel nostro Paese.

Chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, archivi storici: sono oltre 900 i luoghi aperti con visite a contributo libero in tutte le Regioni grazie all’impegno e all’entusiasmo delle Delegazioni e dei volontari del FAI.
Per ciò che concerne Roma, ecco le aperture straordinarie previste nella Capitale:

Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio
Lungotevere della Vittoria, 31 – 00195
Orario: Sabato 10,00 – 18,00 (Riservato agli iscritti FAI); Domenica 10,00 – 18,00
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo “Lucrezio Caro”
La struttura: Il Museo dell’Ingegneria Militare Italiana, che raccoglie plastici, modelli, disegni e pubblicazioni provenienti da tutta Italia, fu inaugurato nel 1906 dal re Vittorio Emanuele III.
Il piano terra è occupato dal Museo Storico dell’Arma del Genio: fra gli oggetti più curiosi ed interessanti sono le autentiche navicelle per aerostati, vere e proprie a ceste di vimini, l’ossatura di un’elica del dirigibile “Italia” e il monoplano BLERIOT XI che volò in Libia nel 1911.

Palazzo Caetani
Via delle Botteghe Oscure, 32 – 00186
Orario: Sabato 10,00 – 18,00 (Riservato agli iscritti FAI); Domenica 10,00 – 18,00
Visite guidate a cura dei volontari FAI
La struttura: Dopo essere appartenuto ai Negroni e ai Durazzo, l’ampio edificio fu acquistato nel 1776 da Francesco Caetani che ne promosse il rinnovamento.
Il duca Michelangelo Caetani (1804-1882) fece del palazzo un luogo d’incontro per artisti e letterati, annoverando tra i suoi ospiti François-René de Chataeaubriand, Franz Listz, Walter Scott, gli storici Mommsen e Gregorovius, Carducci e Fogazzaro.

Palazzo Boncompagni – Corcos
Via del Governo Vecchio, 3 – 00186
Orario: Sabato 10,00 – 18,00 (Riservato agli iscritti FAI); Domenica 10,00 – 18,00
Visite guidate a cura dei volontari FAI
La struttura: La visita al Palazzo offre l’occasione per ripercorrere brani di storia romana dal Barocco in poi.
La costruzione si data a partire dagli anni ‘40 del Seicento; gli apparati decorativi sono affidati al pittore Carlo Cesi, in occasione delle nozze celebrate il 22 settembre del 1661 tra la figlia Maddalena e Filippo Camerata di Ancona, sulla base di un ambizioso programma figurativo che intende riprendere le tematiche della Galleria di Palazzo Farnese.

Tempio della Pace
Via del Tempio della Pace – 00184
Orario: Sabato 10,00 – 18,00 (Riservato agli iscritti al FAI); Domenica 10,00 – 18,00
Visite guidate a cura dei volontari FAI
La struttura: La passeggiata all’interno dei Fori Imperiali, normalmente chiusi al pubblico, è una vera e propria “full immersion” in un secolo e mezzo di storia: si parte con il Foro di Traiano per poi proseguire con il Foro di Cesare e il tempio di Venere Genitrice, infine il percorso termina con il Foro della Pace, recentemente oggetto di un importante intervento di anastilosi che ha rimesso in piedi 7 colonne di granito rosa di Assuan.

Villa del Priorato di Malta
Piazza dei Cavalieri di Malta – 00153
Orario: Sabato 10,00 – 18,00 (Riservato agli iscritti al FAI); Domenica 10,00 – 18,00
Visite guidate a cura dei volontari FAI
La struttura: Uno dei luoghi più belli, più magici e più evocativi di Roma, ma anche uno dei più segreti per i romani che spesso si sono dovuti accontentare di spiare dal famosissimo buco della serratura da cui, ironia della sorte, della villa non si vede che la straordinaria quinta di verde che incornicia la cupola di S. Pietro.
Grazie alla generosa concessione dell’Ordine, si potranno ammirare l’estro e l’inventiva di Giovan Battista Piranesi non solo nella mirabile piazzetta, ma anche nella Chiesa di S. Maria del Priorato.