Roma da Leggere

News

Gli spettacoli a Roma a febbraio 2018 sorprendono per proposte e idee

Gli spettacoli a Roma a febbraio 2018 sorprendono per proposte e idee
febbraio 03
16:24 2018
Condividi su:
Share

Gli spettacoli a Roma a febbraio 2018? Tante proposte che sorprendono per varietà, fantasia e idee originali: dall’Opera che si fa mostra d’arte al burlesque, dalla fantascienza al noir comico, passando per il teatro nella Lingua dei Segni alla danza contemporanea, fino ai classici rivisitati della mitologia e della letteratura.

Il mese più corto dell’anno è un pieno di spettacoli. Appassionati di burlesque o danza contemporanea? Ampiamente accontentati e anche per i melomani c’è l’imbarazzo della scelta. Cultori della fantascienza o della mitologia greca? In programma ci sono cose dell’altro mondo. Curiosi di conoscere il teatro in Lingua dei Segni? C’è anche questo. Insomma, i consigli di Roma da Leggere circa gli spettacoli a Roma a febbraio 2018 sono anche una guida per scegliere cosa fare praticamente ogni sera. In più, l’‘Agenda degli Eventi, con tutti gli aggiornamenti in tempo reale, fornisce suggerimenti last minute.

Nel teatro si vive sul serio quello che gli altri recitano male nella vita (Eduardo De Filippo)

Gli spettacoli a Roma a febbraio 2018: quello che vi aspetta

Lo spettacolo War – We Are Refused
Dove Teatro Lo Spazio – Via Locri, 44
Quando dal 13 al 18 febbraio
Ci piace perché è un testo inedito che riposiziona nell’attualità i miti greci. Lo sguardo distorto (o forse troppo lucido) di un Ulisse fisico nucleare che, attraverso un viaggio nella memoria spazio-temporale, ragiona sul mito come metafora dell’uomo ovvero sulla sua propensione all’autodistruzione. Un testo inedito e coraggioso, scritto da Chiara Alivernini e diretto da Mary Ferrara.

 

Lo spettacolo Il cortile di Spiro Scimone
Dove Off/Off Theatre – Via Giulia, 20 
Quando dal 6 al 18 febbraio
Ci piace perché è uno spettacolo di grande verità ma allo stesso tempo del tutto surreale. Peppe, Tano e Uno vivono fra vecchie motociclette e spazzatura in una discarica degna di qualche desolante suburbio della più povera delle metropoli. Sono tormentati dalla decadenza fisica e affetti da una sorta di malinconia per i tempi migliori. Viene evocata una quotidianità grottesca ma, a ben vedere, non dissimile dalla realtà, dal degrado e dall’angoscia che ci circondano. Di Valerio Binasco è un attesissimo ritorno  sulle scene romane.

 

Lo spettacolo Il Gabbiano di Anton Cechov
Dove Teatro Vascello – via G.Carini, 78
Quando fino al 18 febbraio
Ci piace perché è un esempio di puro teatro – immagine che va scomparendo. Lo sguardo ironico del grande autore russo sulla borghesia in villeggiatura sulle rive di un lago: i drammi e le tragedie accadono fuori scena. Pur rappresentando uno spaccato sociale della borghesia russa di fine ‘800 si tratta un’opera di grande attualità, sia per l’intreccio tra natura, sentimenti umani e complessità dell’arte, sia per il conflitto generazionale tra i personaggi. Traduzione e adattamento di Manuela Kustermann

 

Lo spettacolo Pinocchio – Una favola in musica
Dove Auditorium Parco della Musica – via Pieatro De Coubertin, 30
Quando 16 febbraio
Ci piace perché come si fa a non amare Pinocchio? Il più grande fantasy italiano in una rilettura di Edoardo Leo, accompagnato dalle musiche dal vivo dell’Orchestra Giovanile di Roma. Nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma si raccontano le mille avventure del burattino più famoso al mondo, fra teatro e musica, che procedono in simbiosi.

 

Lo spettacolo PARTO – Monologo di sola andata verso la maternità
Dove Teatro Studio Uno – Via Carlo della Rocca, 6
Quando dal 22 al 25 febbraio
Ci piace perché si parla del il viaggio più rischioso, avventuroso e affascinante che una donna possa compiere. Una coppia che rinuncia definitivamente all’idea di avere un bambino, dopo vani tentativi.  Un test di gravidanza fatto quasi per caso, tanto per togliersi il dubbio. Un test spietatamente positivo. Un sentimento d’angoscia misto a felicità. Si parte, non c’è altra scelta. PARTO è un’anteprima assoluta di e con Eva Gaudenzi.

 

Lo spettacolo In-habit_Gruppo e-Motion
Dove Teatro Quarticciolo – Via Ostuni, 8
Quando 23 e 24 febbraio
Ci piace perché è uno spettacolo di danza contemporanea che invita alla riflessione. Quattro anni di studio approfondito sul concetto di muro, inteso come l’esigenza dell’essere umano di crearsi barriere, difensive e/o escludenti è la base del lavoro della coreografa e danzatrice Francesca La Cava.  Da questa attitudine (habit, abitudine) umana di edificare e dunque di “abitare” (Inhabit) segnando al contempo un confine con il mondo e le persone, si è sviluppato il senso di In-Habit che corrisponde all’abitudine di abitare luoghi, spazi e corpi.

 

Lo spettacolo SULLE SPINE
Dove Teatro Palladium – Piazza Bartolomeo Romano, 8
Quando 11 febbraio
Ci piace perché è un noir psicologico a tinte comiche. Franca Valeri ha scritto che: “è uno spettacolo molto comico e molto crudele, molto quotidiano e abbastanza surreale per privilegiare nello spettatore il divertimento come sarebbe la formula della vera comicità teatrale.” Il protagonista è Silio, aspirante attore sessualmente incerto, guidato da lucida follia decide di modificare i destini della propria famiglia, passando indenne da situazioni da attacco cardiaco.

 

Gli spettacoli a Roma a febbraio 2018: quello che vi stupirà

 

Lo spettacolo Opera in Mostra
Dove Palazzo Braschi/Museo di Roma – Piazza S.Pantaleo, 10 e Piazza Navona, 2
Quando varie date 
Stupisce perché opera lirica, arte e teatro si fondono in un’unica esperienza. Un programma di 7 concerti con celebri arie da opere di Verdi, Mascagni, Leoncavallo e autori francesi, abbinati ad altrettante visite guidate alla mostra Artisti all’Opera. Il Teatro dell’Opera di Roma sulla frontiera dell’arte. Da Picasso a Kentridge (1880-2017), che in corso presso al Museo di Roma fino all’11 marzo. I prossimi appuntamenti sono: 2 e 9 febbraio, Rigoletto; 17 febbraio Tutto Verdi; 24 febbraio Vive a France. qui il calendario completo.

 

Lo spettacolo CAPUT MUNDI – International Burlesque Award, V Edizione
Dove Roma eventi – Piazza di Spagna
Quando 9 e 10 febbraio
Stupisce perché il burlesque è ironia, sensualità, teatro e qui si tratta di uno degli eventi più importanti al mondo. Il meglio delle performer del panorama burlesque internazionale, con guest star del calibro di Mosh e Medianoche, simboli dell’eleganza iconica che caratterizza quest’arte. Oltre alle esibizioni di performers da Libano, Francia, Russia, USA, Svizzera e Finlandia, è previsto il contest per l’elezione della Papessa del Burlesque 2018

 

Lo spettacolo The dreamers
Dove Teatroinscatola – Lungotevere degli Artigiani, 12/14
Quando fino al 21 febbraio
Stupisce perché si parla di fantascienza in una rassegna di spettacoli, film, incontri, concerti. La fantascienza sembra aver poco a che fare con il teatro. Eppure, al Teatroinscatola c’è una serie di incontri multidisciplinari che dimostrano il contrario. Qui il programma completo

 

Lo spettacolo Dialoghi da dietro le quinte
Dove Teatro Hamlet – Via Alberto da Giussano, 13
Quando 22 febbraio
Stupisce perché è uno spettacolo di teatro sordo in LIS, la Lingua Italiana dei Segni. Debutta a Roma la nuova produzione di Arte&Mani – Deaf Italy Onlus, uno spettacolo nato da un’idea originale di Dario Pasquarella, fondatore del Teatro Sordo LIS, vale a dire di una forma di teatro d’inclusione in cui la LIS e l’Italiano vengono trattati alla pari, con un’uguale possibilità d’espressione linguistica ed emozionale. Lo spettacolo racconta ciò che avviene dietro le quinte, prima di andare in scena, al debutto di una nuova pièce: ma che succederebbe se non si presentasse proprio il protagonista?

 

Sfoglia la gallery degli spettacoli a Roma a febbraio 2018

Questo slideshow richiede JavaScript.

Condividi su:
Share

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento