Roma da Leggere

News

Marzo alla GNAM: al via tre sorprendenti mostre

Marzo alla GNAM: al via tre sorprendenti mostre
marzo 12
15:03 2015

Dal 12 marzo al 7 giugno 2015 la GNAM ospiterà all’interno delle sue sale tre diverse esposizioni, vivide rappresentazioni dell’arte moderna

GNAM - Azioni Antiche. Opere e LibriCon l’avvicinarsi della primavera e delle fioriture che immancabilmente l’accompagnano, anche la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea ha deciso di far sbocciare le sue ricche sale e di adornarle con le sorprendenti opere di tre diverse istallazioni.
Inaugurate giovedì 12 marzo e in mostra fino al 7 giugno 2015, le tre esposizioni si propongono come distinte declinazioni dell’Arte contemporanea e si presentano agli spettatori con il tradizionale carico d’introspezione che caratterizza l’espressione moderna.
La prima di esse, Azioni antiche. Opere e Libri, trae spunto e nome da una poesia di Emilio Villa presentandosi come una raccolta di disegni e opere di quattro artisti impegnati nel dialogo fra immagine e scrittura.
La carta si presta come il filo conduttore dell’intera esposizione e le parole di Lucia Catania, Alfonso Filieri, Claudia Peill e Nelio Sonego danzano insieme alle immagini nella costruzione di libri d’autore e opere su tela che, richiamando le “azioni antiche” implicate nella realizzazione dei libri, si offrono come suggestiva commemorazione del centenario della nascita di Emilio Villa.

GNAM - Bengt Kristenson. Vibrazioni dal nord al sudLa seconda istallazione, Bengt Kristenson. Vibrazioni dal nord al sud, è interamente e solennemente dedicata all’artista svedese che, dopo aver preso visione della cultura classica e dell’architettura di Roma, si spinse fuori dagli schemi rispetto alla produzione del suo Paese natale.
Infatti, carpendo e appropriandosi dell’essenza dei luoghi da lui visitati, Bengt Kristenson ha fuso all’interno delle sue opere la luce del paesaggio italiano senza rinunciare allo scenario della sua Svezia.
Le radici del suo sentimento nordico verso la Natura affiorano indiscutibilmente nella lavorazione e nell’uso che Kristenson fa del legno: oltre all’intaglio, la sua manifattura si riconosce nell’utilizzo delle cosiddette fish-box, le cassette di pesce dalle quali l’artista estrae listoni con i nomi dei commercianti ittici per poi giustapporle in ritmiche composizioni di parola-immagini.

VIGNATELLI BRUNI CRISTIANA , Cinderella's dreamLa terza e ultima esposizione, La scultura ceramica contemporanea in Italia, ha come scopo quello di presentare l’iter che questo tipo di materiale ha percorso dagli anni Cinquanta ad oggi, presentando la realtà complessa e variegata della sua produzione artistica.
L’energia data dalla ceramica affiora nelle opere dalla fusione con gli altri materiali: dalle fascette in pvc di Marino Ficola al fildiferro utilizzato da Marco Ferri, dal neon di Fabrizio Dusi al ferro di Fausto Cheng.
Oltre alla compenetrazione fra diversi materiali, la mostra si propone come una vera e propria testimonianza delle differenti tecniche attraverso le quali la “terra” viene plasmata: dalla porcellana paper clay di Annalisa Guerri alla fotoceramica di Silvia Celeste Calcagno, dalla terracotta invetriata di Luigi Pero all’argilla di Yvonne Ekman si delinea un variopinto modus operandi della ceramica italiana nelle sue declinazioni moderne.

Azioni Antiche. Opere e Libri – Bengt Kristenson. Vibrazioni dal nord al sud – La scultura ceramica contemporanea in Italia

Dal 12 marzo al 7 giugno 2015
GNAM – Viale delle Belle Arti 131 – 00196 Roma
Orari: Martedì – Domenica dalle 10,30 alle 18,30
Biglietti: Intero 8 euro – Ridotto 4 euro
Tel. 06 32298221
Info. s-gnam@beniculturali.it
www.gnam.beniculturali.it