Roma da Leggere

News

Good Deeds Day 2016, una giornata all’insegna della solidarietà

Good Deeds Day 2016, una giornata all’insegna della solidarietà
aprile 11
09:23 2016

Pulizia dei parchi, visite ed incontri culturali, laboratori creativi, giochi e informazioni sulle tematiche ambientali, spazi di intercultura e di gioco per i più piccoli, animazione con musica: sono queste alcune delle attività che si sono svolte durante la manifestazione internazionale della solidarietà Good Deeds Day 2016, dall’8 al 10 aprile 2016, con la giornata finale tenutasi al Circo Massimo di Roma

Pulizia dei parchi, visite ed incontri culturali, laboratori creativi, giochi e informazioni sulle tematiche ambientali, spazi di intercultura e di gioco per i più piccoli, animazione con musica: sono queste alcune delle attività che hanno preso luogo durante la manifestazione internazionale della solidarietà – il Good Deeds Day 2016 – Insieme per il bene comune, organizzato da Cesv-Spes Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio, in collaborazione con Maratona di Roma – che hanno coinvolto la cittadinanza, le istituzioni e le associazioni. Una celebrazione di tutte quelle realtà solidali che lottano insieme per il bene comune.

Venerdì 8 e sabato 9 aprile 2016 i cittadini si sono attivati con piccoli gesti di solidarietà per il proprio territorio: molte sono state le iniziative promosse da numerose associazioni per recuperare i tanti spazi verdi della capitale, come per esempio la ripulitura dell’area del parco dell’Aniene e del Ponte Romano Nomentano promossa dal Gruppo Archeologico Romano – Associazione di volontariato O.n.l.u.s. per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale – e del parco di Piazzale Clodio, un prezioso spazio verde nel cuore di Roma, promossa da Trionfalmente 17 e dal Comitato Teulada Casali Strozzi. In queste due giornate sono state promosse anche altre attività, quali collette alimentari e visite culturali, momenti di incontri fra culture diverse e segni di solidarietà verso persone emarginate e sole promosse da associazioni e gruppi di cittadini.

Sabato 9 aprile 2016 è stato possibile visitare il complesso del Centro Islamico Culturale d’Italia e la Grande Moschea – voluta e finanziata dal re Feysal dell’ Arabia Saudita e progettata dall’architetto italiano Paolo Portoghesi, affiancato da Vittorio Gigliotti e Sami Mousawi e inaugurata il 21 giugno 1995, la moschea di Roma è l’istituto di culto islamico più grande d’Europa.

Domenica 10 aprile 2016 i cittadini si sono ritrovati al Circo Massimo per partecipare alla corsa non competitiva di 4 km della Maratona di Roma – Roma Fun Run, la Stracittadina – e sostenere, con il proprio biglietto, un’associazione del territorio. Nel corso della giornata è stato possibile visitare gli stand dell’area dedicata a Good Deeds Day allestita all’interno del Circo Massimo. È stata un’occasione per entrare in contatto con le molteplici associazioni impegnate sul territorio della Capitale e trascorrere una giornata all’insegna della solidarietà e del divertimento.
Tra le varie associazioni presenti alla manifestazione l’Associazione KIM – un’associazione di volontariato che si occupa di tutelare concretamente la salute dei bambini gravemente malati, facilitando l’accesso alle cure mediche ed ospitandoli, insieme ai genitori, nel Centro di Accoglienza dell’Associazione; la Nove Onlus è un’associazione no profit che si occupa di aiuti umanitari, educazione e sviluppo socio economico. I progetti dell’associazione sono rivolti a persone svantaggiate, in particolare donne, bambini e famiglie in grave difficoltà.

Anche il Mo.V.I. Lazio (Movimento del Volontariato Italiano) – con sede nella Riserva Naturale della Valle dei Casali, in via del Casaletto, 400 – ha aderito all’iniziativa. “Con la presenza di Shari Arison – ha detto Anna Ventrella, la Segretaria generale regionale del Mo.V.I. – colei che ha ideato queste giornate, la manifestazione è stata veramente premiata. Anche il fatto che tutti i maratoneti della prima e seconda maratona siano confluiti a Circo Massimo è stato veramente il successo del volontariato, l’unica cosa che posso dire è che correre per il volontariato premia sempre”.

Quella del 10 aprile 2016 è stata una giornata all’insegna della solidarietà e del divertimento. Sul palco del Circo Massimo si sono alternati gruppi di ballo italiani che si sono esibiti in danze tipiche di molteplici nazionalità: da Cuba a Venezuela, dalla Grecia alla Romania. Tantissime attività hanno inoltre intrattenuto i maratoneti e non durante la giornata: laboratori creativi per i più grandi e per i più piccoli, didattica della rianimazione cardio polmonare, dimostrazioni di clownterapia, giochi sportivi per i bambini e trattamenti shiatsu e altre tecniche olistiche.

Nel complesso la manifestazione internazionale Good Deeds Day 2016 ‘Insieme per il bene comune’ ha avuto un notevole successo. Si è riscontrata una grande partecipazione dei cittadini che si sono attivati con gesti di solidarietà verso il proprio territorio e verso altri meno fortunati.