Roma da Leggere

News

I Vampiri passano anche a Roma: gli Hollywood Vampires ricordano i miti del rock | RECENSIONE

I Vampiri passano anche a Roma: gli Hollywood Vampires ricordano i miti del rock | RECENSIONE
luglio 09
09:44 2018

Gli Hollywood Vampires in scena all’ Auditorium Parco della Musica hanno fatto vedere come un persona po’ sentirsi orgogliosa di ascoltare quella cosa chiamata rock.


I tanto attesi Vampiri da Hollywood sono arrivati. E hanno iniziato il loro rito musicale dalle ultime luci del tramonto. Cosa inusuale per i lontani parenti della Transilvania di Dracula. Battute a parte (il senso dell’umorismo è questo), Alice Cooper, Joe Perry e Johnny Depp hanno incantato con il sound puro rock n’ roll i quasi 3 mila adepti di questo rito musicale. Per un’ora e mezza le dita di Joe Perry infuocano il manico della sua Stratocaster, il cerimoniere Alice Cooper che con cilindro, bastone e occhiali fa capire che i 70 anni sono soltanto un numero mentre Johnny Deep volano le urla e i reggiseni a lui indirizzati (Ah e anche tutti i cellulari sono rivolti verso lui). Giovani fan ma anche donne ammogliate sono tutte per lui: il divo indiscusso di Hollywood e del cinema. Per un’ora e mezza le orecchie vibrano al suon delle tante cover messe in scena: dai Doors agli Who fino agli AC-DC passando per i Motorhead e gli Aerosmith. C’è anche Bad as I am (singolo di Depp). Un progetto quello degli Hollywood Vampires nato per ricordare i tanti Dead drunk friends del Rainbow (storico locale frequentato da Cooper negli anni ’70). La malinconia si fa da parte e l’orgoglio di ascoltare e vedere proiettate sullo schermo immagini storiche di Jim Morrison, John Lennon, David Bowie, Joe Strummer, Prince e tanti altri) ti restituisce quell’orgoglio di ascoltare ogni giorno persone, artisti e mostri sacri della musica come loro.

 

SETLIST

I Want My Now

Raise the Dead

I Got a Line on You (Spirit cover)

7 and 7 Is (Love cover)

My Dead Drunk Friends

Five to One/Break On Through (to the Other Side) (The Doors cover)

The Jack (AC/DC cover)

Ace of Spades (Motörhead cover)

Baba O’Riley (The Who cover)

As Bad As I Am

The Boogieman Surprise

I’m Eighteen (Alice Cooper cover)

People Who Died (The Jim Carroll Band cover)

Sweet Emotion (Aerosmith cover)

Bushwackers

Heroes (David Bowie cover)

Train Kept A-Rollin’ (Tiny Bradshaw cover)

Encore:

School’s Out (Alice Cooper cover)

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento