Roma da Leggere

News

I Fori dopo i Fori: la vita quotidiana nei Fori Imperiali dopo l’antichità

I Fori dopo i Fori: la vita quotidiana nei Fori Imperiali dopo l’antichità
marzo 29
16:31 2017

Dal 30 marzo al 10 settembre 2017 il Museo dei Fori Imperiali ospita I Fori dopo i Fori, un’interessante esposizione che mette in mostra i reperti emersi nell’area dagli scavi archeologici degli ultimi venticinque anni

Il più grande “cantiere moderno dell’antichità“: l’area in cui sorgevano i Fori Imperiali, cuore antico della città di Roma e complesso architettonico unico al mondo per vastità , è stata oggetto di un’attività di scavo, straordinariamente intensa nel corso del tempo. In particolare, gli scavi archeologici realizzati negli ultimi 25 anni hanno portato alla luce un tesoro prezioso, in mostra dal 30 marzo al 10 settembre 2017 presso gli spazi del Museo dei Fori Imperiali in occasione dell’esposizione I Fori dopo i Fori. La vita quotidiana nell’area dei Fori Imperiali dopo l’antichità.

Ed è proprio grazie alla mostra che per la prima volta una diversificata selezione di reperti – tra cui ceramiche, sculture, monete, oggetti devozionali e di uso quotidiano – raccontano con dovizia i periodi storici come si viveva nell’area durante il periodo medievale e quello moderno. La vita quotidiana, insieme alle vicende dei luoghi e delle persone, è ricostruita attraverso 310 reperti archeologici, costituiti da oggetti appartenuti agli abitanti o prodotti nelle botteghe.

Guarda la photogallery e continua a leggere

Il percorso della mostra si sviluppa in 4 sezioni: la prima di esse è dedicata agli oggetti della vita quotidiana e permette di ammirare una varietà di contenitori in ceramica, di oggetti di grande interesse rinvenuti all’interno dei pozzi annessi alle abitazioni e due tesoretti particolarmente suggestivi.
La seconda sezione è interamente riservata alle botteghe di vasai che si insediarono nell’area del Foro di Traiano tra XV e XVI secolo: si può dunque curiosare tra strumenti per infornare e forme mal cotte o scartate insieme a prove di disegno su ceramiche non finite.

La terza sezione propone una prospettiva inedita e curiosa, spaziando sul tema dei personaggi celebri che nel tempo hanno abitato la zona: fra gli altri Giotto, Michelangelo e Flaminio Ponzio.
A chiusura del percorso, la quarta e ultima sezione è dedicata a chiese e conventi. Il racconto scorre attraverso l’esposizione di notevoli esempi di decorazione marmorea altomedievale contrapposti alla semplicità delle ceramiche conventuali e degli oggetti di vita quotidiana ritrovati in corrispondenza degli edifici sacri.

 

I Fori dopo i Fori

30 marzo – 10 settembre 2017
Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali
Via Quattro Novembre, 94 – 00187 Roma
Orari: ore 9,30 – 18,00 (tutti i giorni)
Biglietto: Intero 13,00 euro – Ridotto 11,00 euro (Riduzioni in loco per residenti)
Tel. 06 0608
www.mercatiditraiano.it