Roma da Leggere

News

In the Mood of Food: la gastronomia al Circolo degli Artisti

In the Mood of Food: la gastronomia al Circolo degli Artisti
ottobre 11
20:00 2012

IN THE MOOD OF THE FOODDomenica 7 ottobre 2012, presso il Circolo degli Artisti  in via Casilina Vecchia 42, si è svolta la 2^ edizione della manifestazione In the Mood of Food.
L’evento, ritorna con successo a porre l’attenzione sul cibo nelle sue diverse declinazioni gastronomiche e culturali. Nell’ampio spazio delle 2 sale interne che compongono il circolo sono stati allestiti stand di degustazione, un’area per il corso di decorazioni con la pasta di zucchero, la mostra fotografica e le interviste per la presentazione del libro Cuochi Sorrisi e Canzoni.
L’organizzazione WI-FI Art, curata da Valentina D’Agostino, è stata attenta nel proporre ad un pubblico di diverse età un repertorio serale ricco ed intenso.
Nel piacevole spazio esterno sono state allestite diverse locazioni per poter degustare al meglio i piatti offerti dai ristoratori a prezzi popolari (3 euro al piatto) seduti su comode poltrone piuttosto che su lunghe panche intorno a tavolini e piccoli chioschi.
Nella sala dedicata ai concerti era possibile intrattenersi con i diversi espositori fra i quali: B&b Burro e bollicine, Soc.COOP. Frantoi nel Lazio, La Gelateria Splash e Per un pugno di Capperi.  Il B&b Burro e bollicine (Corsi di Cucina, Cene e Banqueting a domicilio) è un servizio offerto sulla zona di Roma, anche se la scuola ha la propria sede a Latina. Si può prenotare una simpatica serata a casa propria con la presenza di uno chef che organizza una lezione nella vostra cucina e prepara la cena per voi e i vostri amici (l costo medio si aggira intorno agli 80/90 euro). La Soc.COOP. Frantoi nel Lazio è, invece,  un consorzio che tende a valorizzare l’extravrgine del Lazio ponendo l’accento su un prodotto che ha la stessa valenza di un olio ligure o toscano. Un progetto che unisce i frantoi laziali delle diverse province, che hanno saputo miscelare sapientemente le peculiarità dei diversi territori offrendo 4 diverse esperienze sensoriali. Le qualità degli oli sono espresse nelle loro tipologie di gusto:l’Adagio, l’Andante,il Vivace e il Blend Regionale. La Gelateria Splash ha la sua sede in Via Eurialo 104, in zona Colli Albani ed ha proposto un menù completo partendo dal tris di gusti Pomodoro, basilico e bufala da accompagnare con del gelato alla birra e concludere con un dolce ice-cream di pesche al vino cesanese di Olevano Romano. La cremosità della bufala si lega perfettamente al gusto dolce del pomodoro e a quello rinfrescante del basilico, la birra è sponsorizzata dallo spaccio artigianale de  ‘na biretta SCIOP di Fiumicino, mentre il vino è della cantina Migrante, azienda agricola di Olevano Romano. Per un pugno di Capperi, in cucina con Luca, serviva dei deliziosi gnocchi alla matriciana accompagnati da mini hamburger di tartare di carne chianina di tutto rispetto.

Inoltre, si potevano degustare i formaggi dell’Antica Basilicata azienda specializzata nella vendita di prodotti tipici della regione con la sua sede in Via della Stazione san Pietro 23. Da notare la presenza dell’Emporio delle Spezie con la sua bottega di Testaccio un punto di riferimento per tutti gli appassionati di spezie, cereali, legumi the e tisane. Sempre piacevole la presenza di AltroMercato, con i suoi tipici prodotti da tutto il mondo, che offre in diversi punti di vendita  a Roma (per gli indirizzi consultare il sito www.commercioequo.com). Il Sorì, la bottega enogastronomica di Via dei Volsci, era presente con i suoi prodotti che potevano essere acquistati e degustati al momento.
Mentre si apprezzavano i diversi piatti fra la prima sala e lo spazio ‘plein-air’ nella seconda sala si svolgeva il corso di workshop di Muffins e pasta di zucchero e decorazioni  e si poteva ammirare la mostra fotografica allestita sulle alte pareti con gli scatti di Cibando dei blogger Diritti in Cucina La Banda dei Broccoli di altri foodgrapher (tra cui la sottoscritta).
Evento centrale  della serata è stata la presentazione del libro di Antonella Di Lorenzo Cuochi Sorrisi e TV edito da Editori Internazionali Riuniti con l’intervista  tenuta da Sara Papa presentatrice su Alice canale di Sky tv. Il Libro nasce dalla domanda: perchè tanti programmi di cucina ? Così l’autrice fa un viaggio fra gli archivi storici della Rai e riscopre i primi programmi che portarono la cucina in televisione. Dal viaggio di Mario Soldati del 1957 a Luigi Veronelli con il programma a Tavola alle 7 sfida fra 2 regioni, a Corrado con il Pranzo è Servito per arrivare  ai nostri giorni con i format inglesi della Prova del Cuoco o le performance delle nuove stelle della cucina come Simone Rugiati. Il digitale ha certamente incentivato trasmissioni low budget che sposano alla perfezione il programma di cucina inoltre l’aspetto sociologico che coinvolge i tempi di crisi ha riportato le donne in cucina. Dopo l’evento dell’industrializzazione c’è ora la ricerca del buono fatto in casa, del bio, della cucina del contadino. Elementi che hanno di certo incentivato e spinto l’interesse verso il mondo eno-gastronomico e culinario.
La serata si è conclusa piacevolmente anche per gli appassionati sportivi, ai quali è stata data la possibilità di tenersi aggiornati grazie alle immagini proiettate su un mega schermo in giardino.

Alessandra Noviello

 

Guarda la phogallery dell’evento cliccando sulle immagini in basso.

 

Tags
Condividi

1 Commento

Scrivi un Commento