Roma da Leggere

News

Lazio-Roma 1-2, il derby secondo Sandro Piccinini e Antonio Di Gennaro | VIDEO

Lazio-Roma 1-2, il derby secondo Sandro Piccinini e Antonio Di Gennaro | VIDEO
maggio 28
08:25 2015

Per la rubrica “A bordo campo”, intervista agli inviati di Mediaset Premium, il telecronista Sandro Piccinini ed il commentatore Antonio Di Gennaro al termine della stracittadina della Capitale di lunedì 25 maggio 2015. Per entrambi, una gara che sembrava destinata al pareggio e che complica i piani della Lazio in chiave preliminari Champions. E sul bilancio di questo campionato, i due affermano che…

Hanno vissuto e raccontato il derby della Capitale dalle mille facce: dalla coreografia della curva Nord, all’annunciato “biscotto” tra le due squadre, fino al gol del giallorosso Yanga-Mbiwa che ha regalato alla Roma non solo il predominio cittadino sulla Lazio, ma anche l’accesso diretto alla Champions League. E proprio ai danni della squadra biancoceleste. Sandro Piccinini e Antonio Di Gennaro sono il telecronista ed il commentatore che Mediaset Premium ha inviato all’Olimpico di Roma, lunedì 25 maggio 2015, per raccontare questo intenso Lazio-Roma dai due volti, terminato 2-1 (LEGGI L’ARTICOLO e GUARDA LE FOTO).

L’intervista a Sandro Piccinini

Il telecronista romano Sandro Piccinini – figlio di quell’Alberto che nel 1944-45 ha militato anche nella squadra giallorossa, prima di approdare alla Salernitana, alla Juventus, al Palermo e al Milan, oltre che in Nazionale – è uno dei volti storici del cacio targato Mediaset e di Mediaset Premium. Intervistato al termine del match, il giornalista si sofferma sulla tremenda doppia beffa subita dalla Lazio, che ha perso la Coppa Italia e il derby nel giro di nemmeno una settimana. “Soprattutto quando, contro la Roma, tutti pensavano ad un pareggio che avrebbe accontentato entrambe le squadre. La Roma di Garcia ha però avuto il merito di approfittare del calo fisico degli uomini di Pioli nella ripresa”. Facendo un bilancio sulla stagione del torneo di serie A, il telecronista parla di “due campionati a parte, uno disputato solo dalla Juve e l’altro in cui c’è stata fino all’ultimo bagarre per i posti in Champions ed Europa League”. Ma per l’anno prossimo il gap con la Vecchia Signora resta apparentemente incolmabile…

Guarda la videointervista e continua a leggere:

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=lN1WUtMaQFU&w=400]

L’intervista ad Antonio Di Gennaro

Lui è uno di quei protagonisti di quello storico scudetto vinto dal Verona di Osvaldo Bagnoli, nel lontano 1984-85. Tra le maglie indossate, anche quelle di Fiorentina, Perugia, Bari, Barletta e della Nazionale. Abbandonata la casacca calcistica e dopo alcune esperienze di vice allenatore, ora, indossa il… giubbotto di Mediaset Premium, in qualità di seconda voce e commentatore delle principali gare calcistiche. Per Antonio Di Gennaro, “è stato un derby a ritmi bassi, determinati nella ripresa dai cambi dei due allenatori. Sembrava destinata all’1-1. Ora questo risultato complica il cammino della Lazio in vista della gara di Napoli”. Facendo un bilancio sulla stagione del torneo di serie A, Di Gennaro parla di “una Juve inavvicinabile, troppi punti di distacco dalle avversarie. La corsa Champions è stata avvincente, mentre è stata deficitaria la situazione per la bassa classifica, con le squadre che sono retrocesse in maniera alquanto pesante”.

Guarda la videointervista e continua a leggere:

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=aefnjbPo_xU&w=400]