Roma da Leggere

News

4 esposizioni per 14 giorni: le mostre di inizio novembre 2016!

4 esposizioni per 14 giorni: le mostre di inizio novembre 2016!
novembre 04
12:24 2016

OGNI 14 GIORNI ROMA DA LEGGERE PROPONE AI SUOI LETTORI 4 MOSTRE PER ANDARE SUL SICURO PIÙ UNA CHE, ECCEZIONALMENTE, SORPRENDERÀ ANCHE I FREQUENTATORI D’ARTE PIÙ ASSIDUI: ECCO LA NOSTRA SELEZIONE DELLE MOSTRE Di inizio novembre 2016 PER IL PERIODO CHE VA DAL 4 al 17 NOVEMBRE!

La città delle fontane berniniane, delle chiese barocche e delle meraviglie romane a cielo aperto si fa quotidianamente cornice di innumerevoli mostre e per il cittadino spesso è difficile scegliere fra le numerose proposte. Per fronteggiare questo problema, Roma da Leggere vi aiuta nella selezione!
Ecco la guida delle mostre scelte dalla nostra redazione: ogni due settimane 4 esposizioni per 14 giorni vi proporrà 4 mostre adatte a chi vuole andare sul sicuro più una che, inaspettatamente, sorprenderà anche i frequentatori più assidui. Ecco le mostre di inizio novembre 2016 a Roma che non potete perdervi dal 4 al 17 novembre!

Le 4 per andare sul sicuro!

La mostra Sala del treno di Pio IX
Dove Centrale Montemartini
Quando 4 novembre 2016 – 31 dicembre 2020
Ci piace perché Quello che un tempo era un settore della Sala Caldaie n. 2 della Centrale Montemartini è stato restaurato per accogliere le carrozze del Treno di Pio IX, già conservato nel Museo di Roma a Palazzo Braschi. I tre vagoni che compongono il treno papale furono commissionati dalle Società “Pio Centrale” e “Pio Latina” ad aziende francesi per farne dono al Pontefice.

La mostra Laboratorio Prampolini. Disegni schizzi bozzetti progetti e carte oltre il Futurismo
Dove MACRO Via Nizza
Quando 11 novembre 2016 – 15 gennaio 2017
Ci piace perché Realizzata in occasione del sessantennale della scomparsa del grande artista futurista, l’esposizione ospita oltre 150 documenti provenienti dall’Archivio Prampolini che custodiscono una cospicua raccolta relativa ai molteplici campi di attività di Prampolini: dal teatro alla scenografia, dalla riflessione teorica alla produzione di scritti e manifesti, dall’attività di critico all’insegnamento.

La mostra Lia Drei / Francesco Guerrieri. La regola e l’emozione
Dove MACRO Via Nizza
Quando 11 novembre 2016 – 15 gennaio 2017
Ci piace perché L’esposizione rende omaggio a Lia Drei e a Francesco Guerrieri, compagni nella vita e nell’arte, che lungo gli anni sessanta furono protagonisti delle ricerche gestaltiche, programmate e strutturaliste. Sono esposte 27 opere, alcune delle quali inedite, che documentano i modi peculiari della loro ricerca. Il percorso espositivo è arricchito da taccuini inediti dei due artisti e da una nutrita serie di documenti dell’epoca, fra cui cataloghi, inviti e locandine.

La mostra Giorgio Ortona. Nomi, cose e città
Dove MACRO Testaccio
Quando 16 novembre 2016 – 8 gennaio 2017
Ci piace perché Personale dell’artista famoso per la sua passione per le palazzine, quelle romane in particolare, e soprattutto quelle poste fra centro e periferia. Ortona mette in mostra una sorta di vertiginoso censimento di quel visibile metropolitano che costituisce il suo territorio di caccia prediletto. Una specie di ossessione classificatoria che richiama il gioco “Nomi cose e città“.

Quella che vi sorprenderà!

La mostra L’origine della natura morta in Italia. Caravaggio e il Maestro di Hartford
Dove Galleria Borghese
Quando 16 novembre
Ci piace perché A cura di Anna Coliva e Davide Dotti, l’esposizione analizza le origini della natura morta italiana nel contesto romano della fine del XVI secolo, seguendo i successivi sviluppi della pittura caravaggesca dell’inizio del ‘600. In mostra la celeberrima Canestra del Merisi, conservata alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano, che sancisce nella storia dell’arte la nascita del genere. Al Maestro di Hartford è attribuita la diffusione della nuova iconografia, essendo il più antico specialista di natura morta.