Roma da Leggere

News

Ottobre Africano 2015, una serata dedicata al Burkina Faso e alla democrazia

Nella foto il musicista Sams’K Le Jah

Ottobre Africano 2015, una serata dedicata al Burkina Faso e alla democrazia
ottobre 03
11:29 2015

Al festival Ottobre Africano 2015, il 4 ottobre 2015 al Centro culturale Monkun si svolgerà un evento dedicato al Burkina Faso con documentari e musica: ospiti d’eccezione i fondatori nel 2014 del “Balai Citoyen”, il celebre movimento di protesta che ha condotto la rivoluzione in Burkina Faso

Cosa succede quando si fondono spettacolo e impegno politico e civile? Il risultato è una serata all’insegna della democrazia, come quella che organizzata per domenica 4 ottobre 2015 nell’ambito della 13^ edizione del festival Ottobre Africano, la kermesse culturale, itinerante e multidisciplinare in cui  eventi letterari, musicali, teatrali e artistici uniti a tematiche sociali quali immigrazione e co-sviluppo, il ruolo della donna africana in Africa e in Italia,  seconde generazione e cittadinanza (LEGGI L’ARTICOLO SCOPRI IL PROGRAMMA).

La serata del 4 ottobre 2015 in onore della democrazia si svolgerà al centro culturale Monk (via Giuseppe Mirri 35) a Roma ed avrà per ospiti d’eccezione i fondatori nel 2014 del Balai Citoyen, il celebre movimento di protesta che ha condotto la rivoluzione in Burkina Faso e costretto il dittatore Blaise Compaioré alla fuga all’estero: Sams’k Le Jah, Smokey e Dj Awadi. L’incontro, infatti, darà l’opportunità di conoscere la rivoluzione pacifica che ha segnato la recente storia del popolo burkinabè, attraverso racconti e testimonianze dei protagonisti: i musicisti Sams’k Le Jah e Smokey, infatti sono i fondatori del movimento di protesta.
Serge Bambara, in arte Smokey, è un musicista burkinabè che nel 2010 ha vinto il premio Kora come miglior musicista hip hop, mentre Karim Sama, in arte Sams’K Le Jah, è un musicista reggae, dj radiofonico e attivista burkinabè. Presente anche il musicista senegalese Didier Awadi. Il suo gruppo Positive black soul è pioniere del rap africano. Ha fondato l’etichetta discografica e studio di registrazione Studio Sankara.

Ad aprire la serata –  presentata da Cléophas Adrien Dioma – sarà, alle 18,00, Barefoot revolution (52’, Burkina Faso) di Christian Carmosino, film-documentario che racconta con interviste sul luogo e documenti inediti la nascita e le vicende del Balai Citoyen. A seguire la conferenza dal titolo Società civile e democrazia in Africa, durante la quale i musicisti porteranno la propria testimonianza e discuteranno dell’attuale situazione nel Paese in seguito alla fuga del dittatore. Chiude la serata, alle 21,00, il concerto del Dj Awadi in onore del popolo burkinabè.

Ottobre Africano 2015 è organizzato da Le Réseau in collaborazione con le associazioni Renken, Nakiri, Piemondo, AfriCoeur, ABREER, Africa&Sport. È finanziato da MoneyGram, Legacoop Sociali, Fondazioni4Africa, Cognac OT e Eyewear, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Expo Milano 2015, Francofonia Italia, Iniziativa “Italia Africa”, Collegio degli ambasciatori Africani a Roma, Roma Capitale, OIM, UNAR. È inserito negli eventi dell’Anno Europeo per lo Sviluppo. Media partner Roma da Leggere, Redattore sociale, Africa News.

L’Ottobre Africano –  curato da Cléophas Adrien Dioma – si propone di invitare tutti, stranieri e autoctoni, a conoscersi l’un l’altro e veicolare attraverso l’arte un messaggio di rispetto e fratellanza, così da creare una finestra spazio-temporale in cui valorizzare la risorsa dell’immigrazione e raccontare l’Africa non solo attraverso le sue piaghe ma anche attraverso le sue ricchezze.

 

OTTOBRE AFRICANO

4 ottobre 2015, ore 18
Centro culturale Monk
Via Giuseppe Mirri, 35, 00159 – Roma
Orari: 18,00 -21,00
Biglietti: ingresso gratuito
www.ottobreafricano.org