Roma da Leggere

News

Pagelle Lazio-Cittadella 4-1: biancocelesti ai quarti. E’ tornato Felipe Anderson | Top&Flop

Pagelle Lazio-Cittadella 4-1: biancocelesti ai quarti. E’ tornato Felipe Anderson | Top&Flop
dicembre 14
22:57 2017

Pagelle Lazio-Cittadella 4-1: cancellata sul campo la sconfitta contro il Torino, i biancocelesti volano ai quarti di Coppa Italia dove sfideranno la Fiorentina. Applausi per il ritorno al gol di Felipe Anderson, doppietta di Ciro Immobile che gioca con la fascia da capitano

Tutto facile per la Lazio: le basta il primo tempo praticamente per archiviare la pratica Cittadella e portarsi ai quarti di finale di Tim Cup dove incontrerà la Fiorentina il 26 dicembre. Termina 4 a 1 il match valido per gli ottavi, giocato allo Stadio Olimpico giovedì 14 dicembre 2017. Una gara delicata non tanto per l’avversario, quanto per il delicato momento. Gli uomini di Simone Inzaghi hanno messo alle spalle con una vittoria netta la sconfitta e l’ingiustizia subita in campionato contro il Torino.

La partita – Subito in campo per dimenticare Lazio-Torino e smaltire così delusione e rabbia per le scelte di Giacomelli. Simone Inzaghi lo sa come mettersi alle spalle una sconfitta giunta in quel modo e lo dimostrano anche le scelte di formazione. Turn over, si, ma con moderazione. Torna Anderson dal primo minuto e a guidare l’attacco Ciro Immobile con la fascia da Capitano al braccio.

Ed è proprio il numero 17 a sbloccare la gara dopo appena 10 minuti. Assist di tacco di Milinkovic Savic e da posizione defilata la rete del bomber. Passa un minuto e la Lazio colpisce la traversa con un colpo di testa di Milinkovic. Raddoppio nell’aria, che arriva puntuale al 25′ con Felipe Anderson. Lo stadio è semivuoto, ma i presenti si fanno sentire. Soprattutto, esplodono al gol del brasiliano: un grande ritorno il suo. Da sottolineare, però, l’assist. Lancio lungo, al millimetro di Lucas Leiva che porta il numero 10 davanti al portiere. E’ un gioco per lui piazzare il pallone sotto le gambe di Paleari.

Tutto facile per la Lazio, che cala il tris con Wallace: corner di Murgia, si tuffa il difensore e di testa gonfia la rete.
Negli ultimi minuti del primo tempo si sveglia il Cittadella che trova anche il gol. Punizione diretta da oltre 30 metri per gli ospiti: sul punto di battuta Bartolomei, che tira direttamente in porta e trova un gran destro che si infila sotto l’incrocio dei pali.

Dopo un primo tempo ricco di gol, si abbassa nettamente il ritmo nella ripresa. Anzi nei primi minuti è soprattutto il Cittadella ha mantenere vivo l’interesse per il match senza realmente impensierire la Lazio che si limita ad amministrare il vantaggio. E’ la Lazio però a chiudere i conti. E lo fa con il solito Ciro Immobile. Suo il pallonetto del 4 a 1 al 41′ che chiude i conti.

 

Top&Flop

Top

Anderson – E’ tornato, a tutti gli effetti. Il gol è la ciliegina sulla torta che va a sancire veramente il rinforzo della rosa biancoceleste. Gli mancano ancora minuti sulle gambe, ma ha fatto vedere tanta qualità, sprazzi di bel gioco. La corsa c’è, la voglia è tanta. Gli applausi più forti questa sera sono per il numero 10.

Milinkovic Savic – Lui è così. Sembra giocare con sufficienza, quasi spocchia. Poi dal cilindro trova un assist al bacio per Immobile, un altro per Anderson che di poco sfiora la traversa.

Lucas Leiva – Il paragone è d’obbligo. Fa partire un lancio in profondità che neppure il Biglia dei tempi migliori. Ai piedi ha un uncino e un’intelligenza esponenziale. Detta l’ordine nella manovra biancoceleste. La Lazio lo rivuole in questa forma anche, e soprattutto, in campionato.

Flop

Strakosha – Poco impegnato, vero, ma un aspetto è emerso prepotentemente. Non rinvia, si impegna in passaggi e passaggetti inutili quanto pericolosi. Dalla sua parte ci sono sempre riflessi prontissimi.

Patric – Se fossimo a scuola, sarebbe l’alunno che va volontario con l’argomento a piacere, ma alla prima domanda fa scena muta. Bravo nel compitino, ma se le cose si complicano poco, si perde completamente.

Murgia – Presenza impalpabile.