Roma da Leggere

News

Pagelle Zulte Waregem-Lazio 3-2: perde l’imbattibilità, ma ritrova Anderson| Top&Flop

Pagelle Zulte Waregem-Lazio 3-2: perde l’imbattibilità, ma ritrova Anderson| Top&Flop
dicembre 07
23:21 2017

Pagelle Zulte Waregem-Lazio 3-2: match inutile, poco più che un’amichevole, ma la giovane Lazio schierata da Inzaghi perde la sua imbattibilità europea. Il sorriso più bello arriva da Anderson: di nuovo in campo dopo il lungo infortunio

La giovane Lazio perde la sua imbattibilità sconfitta per 3 a 2 dallo Zulte Waregem nell’ultima gara della fase a gironi di Europa League. Simone Inzaghi, certo da tempo del passaggio del turno da primo in classifica, schiera una formazione inedita, piena di giovani esordienti. L’inesperienza è palpabile, ma la voglia c’è. Manca però un valido sostituto di Strakosha: ancora una volta pessima la prestazione di Vargic, il secondo portiere biancoceleste.

Un match complicato sin dai primi minuti. Al 6′ l’immediato gol del vantaggio dei padroni di casa con De Pauw che salta più alto di tutti e di testa firma il gol del pari. La Lazio sfiora il gol in più occasioni, col passare dei minuti acquista zone di campo, troverebbe anche il gol del pari, annullato per fuorigioco, ma non mette mai veramente paura. Più paura la fa il suo portiere Vargic, decisamente non all’altezza.

Copione più o meno simile nella ripresa. Lo Zulte Waregem raddoppia grazie ad una girata di Heylen che trafigge Vargic. Dopo il gol decisivo contro la Samp, è ancora una volta Caicedo a riaprire il match,  ma con l’ingresso di Lucas Leiva e Felipe Anderson, i biancocelesti assumono maggiore sicurezza. E’ proprio l’ingresso del brasiliano la notizia più bella del match di Europa League. Dopo 5 mesi e mezzo di inattività per infortunio, il numero 10 è tornato in campo. 

Proprio dai suoi piedi parte il cross del gol del pareggio di Lucas Leiva. Un gran gol di tacco, di spalle, di quello che è il più grande acquisto estivo dei biancocelesti. Un pari durato poco perchè in chiusura di match gran gol di Iseka, dimenticato da Wallace, che si gira benissimo e dal limite dell’area colpisce altrettanto bene, facendo partire un tiro sul quale Vargic non può nulla.

Top&Flop

Top

Anderson – Gli bastano cinque tocchi per dimostrare quanta qualità c’è in quei piedi. In mesi in cui si è detto di tutto, a Felipe serve il campo per rispondere. Nei minuti a sua disposizione ha detto tanto: ha tanta voglia di calcio e la Lazio ha tanta voglia di Felipe.

Simone Inzaghi – Perchè menzionare i tanti giovani che grazie a lui hanno esordito o trovato spazio sarebbe troppo lungo. Basti pensare a Miceli che ha esordito contro lo Zulte senza neppure demeritare. O Murgia, che già sembra un veterano. E allora un plauso va  a Simone Inzaghi che si fida dei suoi giovani e appena può li manda in campo.

Flop

Vargic – In una parola imbarazzante. Già in altre occasioni aveva dimostrato la sua pochezza. Oggi non fa che confermarlo. Lunga vita a Strakosha quindi!

Crecco – Dispiace, perchè forse tra i giovani in campo era tra quelli più “maturi”. Dimostra però di essere acerbo per palcoscenici più importanti. Un paio di lisci sotto porta lo penalizzano: deve crescere molto per trovare il suo spazio in una prima squadra.

Tags
Condividi

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento