Roma da Leggere

News

Caro parcheggi a Roma, le strisce blu arrivano anche in periferia

Caro parcheggi a Roma, le strisce blu arrivano anche in periferia
settembre 09
10:30 2017

“Invasione” di strisce blu nella Capitale. I parcheggi a Roma sono ormai quasi tutti a pagamento e la Raggi li porta fino ad Ostia e ad Acilia. Quattroruote grazia la Capitale sulle soste brevi ma la punisce su quelle lunghe. Tariffe da record per garage e autorimesse

Nella Capitale, dove già il traffico rappresenta un incubo per ogni automobilista, ecco comparire un nuovo spettro: quello del parcheggio.
Non solo è difficile trovare parcheggi a Roma, visto l’enorme numero di autovetture, ma da qualche tempo ormai sta diventando veramente un bene di lusso.
Negli ultimi anni infatti si è assistito non solo a un rincaro significativo delle strisce blu ma anche a una diffusione dei parcheggi a pagamento nelle zone semi periferiche e periferiche.
L’inchiesta condotta da Quattroruote e diffusa nel numero di settembre ha evidenziato come nelle principali città italiane (e in primis a Roma) le amministrazioni comunali si stiano man mano impossessando di tutte le cosiddette “strisce bianche” trasformandole in blu.

Parcheggi a Roma

In passato le aree soggette alla presenza di parcheggi su strada a pagamento erano quelle più centrali. Oggi invece, pur mantenendo un importo orario largamente al di sotto delle altre principali città italiane (si parla di un massimo di 1,20euro/h contro i 4,5euro/h di Milano) , a Roma la giunta Raggi annuncia di voler estendere la copertura delle strisce blu fino al Grande Raccordo Anulare raggiungendo i quartieri dell’Eur, della Magliana e di Monteverde arrivando addirittura ad Ostia e Acilia.

Un provvedimento questo che porterebbe alle casse della pubblica amministrazione decine di milioni di euro grazie alle imposte derivanti non solo dalle multe ma anche dalle tariffe dei parcheggi.
Tutto, però, a discapito degli automobilisti romani.

Vero è, inoltre, che nonostante siano stati offerti numerosi modi per facilitare il pagamento della sosta su strada (tra cui quello attraverso il cellulare) , il risultato non cambia. Le tariffe continuano gradualmente ad aumentare.

Garage a Roma

Lo stesso discorso fatto per i parcheggi a Roma, non può essere fatto però per garage e autorimesse.
La Capitale infatti supera di gran lunga le altre città italiane per quanto riguarda la sosta di lunga durata.
Insomma a Roma più si sosta e più si paga.

Il mensile Quattroruote ha analizzato a campione i costi di 10 autorimesse in 4 città italiane ( Roma, Milano, Napoli e Torino) e il risultato colpisce duramente Roma.

Presa in considerazione una vettura di medie dimensioni (come ad esempio un Alfa Romeo Giulietta), Roma spicca in testa sia per quanto riguarda la tariffa oraria: fino a 7 euro/h; sia per quella mensile con un prezzo medio intorno ai 483 euro contro i 166 di Torino ( la meno costosa).

Infine costituisce un vero e proprio record il costo mensile di un garage vicino a Montecitorio: ben 854 euro al mese.