Pope is Pop. A Rebibbia le detenute ballano per Papa Francesco

Pope is Pop. A Rebibbia le detenute ballano per Papa Francesco
ottobre 30
16:55 2015

Cinquanta detenute della Casa Circondariale femminile del Carcere di Rebibbia hanno realizzato Pope is Pop, il primo flash mob della storia italiana in un carcere. Di ogni provenienza geografica e di ogni religione, per dimostrare che la convivenza delle diversità è attuabile

Detenute albanesi, americane, bosniache, brasiliane, bulgare, canadesi, cilene, filippine, italiane, liberiane, nigeriane, peruviane, rumene, tanzaniane. Cristiane, musulmane e atee. In cinquanta, la mattina del 29 ottobre, hanno ballato sulle note della canzone Pope is Pop, realizzando il primo flash mob della storia in un carcere italiano.

Un evento di importanza storica e politica, ma anche una dimostrazione umana e concreta delle parole di Papa Francesco per provare quanto sia semplice e possibile la convivenza tra diverse culture e religioni. E a dimostrarlo questa volta sono state le detenute della Casa Circondariale femminile del Carcere di Rebibbia, a Roma.

Questo slideshow richiede JavaScript.

«Questo Papa è di tutti e con tutti» ha dichiarato una detenuta musulmana e, commenta un’altra, «Grazie a Papa Francesco e al flash mob Pope Is Pop, perché oggi ci hanno regalato 2 ore di evasione».

Pope is Pop è un progetto realizzato da Igor Nogarotto, autore anche della canzone omonima e animatore dei “poppers”, il movimento che per tutto l’anno del Giubileo straordinario realizzerà flash mob per Papa Francesco, e che ha partecipato con una delegazione di 1o membri anche alla performance nel carcere romano.

Il flash mob, che si inserisce nell’iter pedagogico trattamentale realizzato dalla Casa Circondariale femminile del Carcere di Rebibbia, non è il primo nè l’ultimo dell’iniziativa. Il gruppo dei circa 100 “poppers” si è infatti già esibito nelle piazze romane e aspetta l’esibizione davanti al Pontefice durante le udienze del mercoledì.

Tags
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On GooglePlusVisit Us On YoutubeCheck Our Feed

Iscriviti alla Newsletter

Il traffico a Roma in tempo reale