Roma da Leggere

News

Pronostico Lazio-Fiorentina, Inzaghi predica attenzione: “Partita difficile, Fiorentina ben organizzata”

Pronostico Lazio-Fiorentina, Inzaghi predica attenzione: “Partita difficile, Fiorentina ben organizzata”
dicembre 18
10:29 2016

PRONOSTICO LAZIO-FIORENTINA: POSTICIPO STUZZICANTE ALLO STADIO OLIMPICO NELLA GARA VALIDA PER LA 17ESIMA GIORNATA DI SERIE A. INZAGHI NON VUOLE SOTTOVALUTARE LA FORMAZIONE TOSCANA: “ATTENZIONE AL LORO PALLEGGIO, PUO’ FARE MALE”

Andrà in scena domani, domenica 18 dicembre 2016, con fischio d’inizio alle ore 20,45, Lazio-Fiorentina, gara valida per la 17esima giornata di Serie A. Allo Stadio Olimpico di Roma si prospetta un posticipo stuzzicante.

Per Simone Inzaghi e Paulo Sousa il rischio di non mangiare il panettone a Natale non esiste. La stagione per entrambi gli allenatori può considerarsi brillante. La Lazio viaggia a vele spiegate in zona Champions League e la sconfitta nel derby contro la Roma, che non ha intaccato gli obiettivi e il buon gioco della formazione di Inzaghi, sembra ormai un lontano ricordo. Contro la Sampdoria si è scrollata di dosso le scorie del 2-0 subìto per mano dei cugini giallorossi.

La Fiorentina, invece, arriva all’appuntamento dell’Olimpico con il morale non propriamente alto per via del passo falso fatto giovedì sera contro il Genoa, nella prosecuzione della gara interrotta per pioggia alla terza giornata. Se il morale della Viola non è al massimo lo spirito e le convinzioni dei ragazzi di Sousa non hanno subìto evoluzione, nonostante una classifica che non li vede in una posizione da big. I 26 punti e il settimo posto, comunque, non possono considerarsi un fallimento. Almeno per ora. Per risalire la china, però, c’è ancora tempo.

Idee chiare per Simone inzaghi nella conferenza stampa che anticipa il match, che considera una partita difficile che dovremo affrontare nel migliore dei modi. La Fiorentina gioca a calcio molto bene, è allenata da un ottimo tecnico, dobbiamo fare in modo di togliere un po’ il loro palleggio perché può far male”. Poi ritorna sul discorso derby: “I ragazzi sono stati bravissimi, sappiamo cosa significa perdere un derby. Abbiamo analizzato gli errori e poi abbiamo pensato alla Samp, disputando un’ottima gara dall’inizio alla fine. Avremmo potuto fare più gol, ma è comunque stata una bella prestazione”. Poi uno sguardo anche al big match che vede contrapposte la Juventus e la Roma: “La guarderò, saremo qui in ritiro, la vedremo con attenzione. Si sfidano le due migliori per quello che dice la classifica. Dovremo trarre delle indicazioni, che vinca lo sport perché vedranno la partita in ogni parte del mondo. Dobbiamo crescere, guardare avanti e non indietro. Quindi la vediamo con interesse”.

Pronostico Lazio-Fiorentina (1) – A maggio, nell’ultima di campionato, la Fiorentina interruppe il dominio dei biancocelesti dopo tre anni di risultati utili consecutivi, fra Olimpico e Franchi, vincendo per 4-2 a Roma. In quel caso, però, il dado era già tratto: Lazio ottava e già fuori da ogni discorso europeo e Fiorentina che conquistò l’accesso diretto ai gironi di Europa League (peraltro ancora in corsa e prossima a sfidare, a febbraio, i tedeschi del Borussia Moenchengladbach). I ragazzi di Simone Inzaghi finora hanno fatto fatica a conquistare punti contro compagini di alto livello, pur esprimendo un gioco all’altezza, ma la Fiorentina vista fin qui non sembra essere un ostacolo insidioso.

Gli unici spauracchi potrebbero arrivare dal croato Kalinic che, dopo un lento avvio di stagione, sembra aver ritrovato fiducia e il rapporto con il gol e dalle geometrie perfette del metronomo spagnolo Borja Valero. Contenere i punti di riferimento viola, però, sarà compito di capitan Lucas Biglia e del ritrovato Stefan De Vrij, che dovrebbe comporre il tridente difensivo nel 3-5-2 con Bastos e Radu. A scardinare la retroguardia della Fiorentina ovviamente ci sarà Ciro Immobile, mister 9 reti.

Probabili formazioni Lazio-Fiorentina:

Lazio (3-5-2): Marchetti; Bastos, De Vrij, Radu; Felipe Anderson, Cataldi, Biglia, Milinkovic, Lulic; Immobile, Keita. All. Inzaghi

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori, Olivera; Borja Valero, Vecino; Chiesa, Ilicic, Bernardeschi; Kalinic. All. Sousa