Roma da Leggere

News

Recensione Orfani 11, “tutti già per terra” verso la svolta

Recensione Orfani 11, “tutti già per terra” verso la svolta
agosto 20
09:03 2014
Condividi su:
Share
Recensione Orfani 11: l’albo, scritto dal creatore Roberto Recchioni e disegnato dal duo Dell’Edera-Cavenago, è in edicola dal 14 Agosto 2014 e segna la chiave di volta di tutta la serie a colori della Sergio Bonelli Editore

L’undicesimo volume è la chiave di volta di tutta la serie di Orfani, la prima collana della Sergio Bonelli Editore: in termini narrativi darà la svolta definitiva alle vite dei ragazzi del team Orfani; mentre in termini artistici non solo si presenta come il numero più bello ma Dell’Edera e in special modo Cavenago confezionano un vero gioiello della Nona Arte italiana. Il volume, scritto dal creatore Roberto Recchioni e disegnato dal team del numero 9, Dell’Edera-Cavenago, è in edicola dal 14 Agosto 2014.

LA STORIA – Passato: i media alimentano incessantemente la necessità di una guerra contro gli alieni che hanno attaccato con dei raggi tachionici il pianeta Terra. Nella base di Dorsoduro i ragazzi si preparano per un procedimento letale per un comune essere umano. Utile perché da poco è giunta la notizia di un bersaglio alieno da colpire, pertanto i soldati dovranno essere pronti fisicamente poiché si muoveranno nello spazio in modo più agevole grazie ad una propulsione che proprio grazie a questa metterà a dura prova l’esistenza dell’equipaggio. Questo per giungere sul suolo del pianeta alieno.
Presente: lo scontro avvenuto tra Ringo e Sam ha non poco scosso le fondamenta della serie. Di fatto Ringo viaggerà con Juno per sfuggire da Jonas e dalla professoressa Juric. Un inseguimento stellare che coinvolgerà emotivamente la fidanzata del Boyscout: viaggiando verso casa compierà un balzo quantico. Con l’auspicio che l’atterraggio sia propizio ai superstiti di Dorsoduro.

La prosa ordita dallo sceneggiatore romano racconta gli ultimi attimi del team Orfani. Un tempo alleati e ora nemici. Prosa delicata e d’impatto quando serve nelle sequenze d’azione. Recchioni omaggia con assoluta disinvoltura e bravura “Il Testamento” di De Andrè inserendo parte del testo in un dialogo. Un bellissimo omaggio all’esponente del cantautorato italiano in un fumetto.

Per la parte grafica vi sono pochi aggettivi in grado di rendere l’idea dell’operato svolto da Dell’Edera e da un inarrivabile Gigi Cavenago: il quale ha colorato alcune delle ultime tavole presente lo spostamento quantico di Juno. Tavole rappresentate con una maestria indicibile quanto inedita negli ultimi anni. Cavenago si candida a pieno titolo come tra i migliori disegnatori di questo 2014. Il numero undici di Orfani, prima che si cali il sipario di questa prima stagione, è il migliore di tutta la serie.

 

ORFANI 11 – TUTTI GIU’ PER TERRA

Sceneggiatura: Roberto Recchioni
Disegni: Werther Dell’Edera e Gigi Cavenago
Colori: Giovanna Niro, Alessia Pastorello e Gigi Cavenago
Copertina: Massimo Carnevale
Editore: Sergio Bonelli
Sito Ufficiale: http://www.sergiobonelli.it/scheda/37514/Tutti-giu-per-terra.html

 

Condividi su:
Share
Tags

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento

 

L'agenda degli eventi

Dic
11
lun
2017
10:00 Picasso, tra Cubismo e Classicis... @ Scuderie del Quirinale
Picasso, tra Cubismo e Classicis... @ Scuderie del Quirinale
Dic 11@10:00–20:00
Picasso, tra Cubismo e Classicismo alle Scuderie del Quirinale @ Scuderie del Quirinale | Roma | Lazio | Italia
Picasso, tra Cubismo e Classicismo: dal 22 settembre al 21 gennaio 2017 le Scuderie del Quirinale ospitano una mostra dedicata al genio spagnolo e alle opere ispirate dal suo soggiorno

Seguici su Twitter

Iscriviti alla Newsletter