Roma da Leggere

News

Recensione Orfani 9, “Freddo come lo spazio” verso il finale

Recensione Orfani 9, “Freddo come lo spazio” verso il finale
giugno 15
17:00 2014
Condividi su:
Share
Recensione Orfani 9: i protagonisti affronteranno un evento che cambierà le carte per il finale di stagione. Rapporti, e non solo, distrutti

Dopo lo sconvolgente “plot twist” (colpo di scena) del numero precedente gli “Orfani” si trovano dinanzi ad un evento che cambierà le carte per il finale di stagione. Rapporti, e non solo, distrutti. Dal 14 giugno 2014 è in edicola il numero nove della prima serie a colori in casa Bonelli, Orfani, scritto dal creatore Roberto Recchioni e disegnato da Gigi Cavenago (la parte del passato) e da Werther Dell’Edera (la parte sul presente).

LA STORIA – Nel passato il team degli Orfani sarà chiamato dal Colonnello Nakamura per dare la caccia a Ringo come obiettivo dell’addestramento: con questo pretesto in realtà verranno testate dai ragazzi le nuove tute da combattimento. Nel bel mezzo della caccia i ragazzi avranno momenti di intimità con i propri partner e ancor di più momenti in cui alcuni dei soldati nutriranno rancore per il proprio compagno. Rancore che col tempo coveranno in crescendo. Nel presente la Juric è stata presa in ostaggio da Angelo e da Il Pistolero, intenti a far diffondere la clamorosa rivelazione di qualche numero fa. Il resto del team darà la caccia ai compagni intenti a rivelare al mondo intero la minaccia che sta mietendo vittime in tutto il globo.

La trama dopo il “plot twist” (colpo di scena) che ha generato uno scossone nell’universo degli Orfani rende partecipe il lettore della prima conseguenza avvenuta a fine albo. Tutti contro tutti. Regalando al lettore delle sequenze climatiche più che mai svoltesi nello spazio siderale. Si può dire che la narrazione scorre sempre più sul un filo ambizioso, avvalsosi poi di un Gigi Cavenago sempre più graziato dalla ispirazione e dal talento purissimo e dall’estro artistico di un sempreverde Werther Dell’Edera acquisisce un valore aggiunto per il prodotto finale. Le colorazioni più che egregie di Alessia Pastorello e di Giovanna Niro conferiscono ai comparti grafici dei disegnatori sopracitati una maggiore spettacolarità e naturalezza al tutto.

L’irreparabile comincia a insidiarsi tra le file dei soldati del campo di Dorsoduro.

ORFANI 9 – FREDDO COME LO SPAZIO
Sceneggiatura: Roberto Recchioni
Disegni: Gigi Cavenago – Werther Dell’Edera
Copertina: Massimo Carnevale
Colori: Alessia Pastorello – Giovanna Niro
Editore: Sergio Bonelli
Sito Ufficiale: http://www.sergiobonelli.it/scheda/37160/Freddo-come-lo-spazio.html

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:
Share
Tags

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento