Roma da Leggere

News

Roma e l’arte italiana degli anni Trenta alla Galleria d’Arte Moderna

Roma e l’arte italiana degli anni Trenta alla Galleria d’Arte Moderna
marzo 23
23:12 2016

In mostra presso la GAM di Roma la grande collezione della Galleria d’Arte Moderna acquisita durante le prime tre edizioni delle Quadriennali d’Arte Nazionale negli anni Trenta del Novecento. Circa 120 opere esposte per ROMA ANNI TRENTA. LA GALLERIA D’ARTE MODERNA E LE QUADRIENNALI D’ARTE 1931 – 1935 – 1939 a raccontare un patrimonio e una storia dell’arte italiana

Una rosa di nomi eccezionali tra i maggiori protagonisti della cultura figurativa italiana degli anni Trenta dello scorso secolo. Felice Casorati, Mario Sironi, Felice Carena, Scipione, Mario Mafai, Emanuele Cavalli, Giuseppe Capogrossi, ma anche, Renato Guttuso, Enrico Prampolini, Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Gino Severini, per citare alcuni degli autori che compongono la corposa collezione della Galleria d’Arte Moderna. Ad essa, in effetti, è dedicata la mostra ROMA ANNI TRENTA. LA GALLERIA D’ARTE MODERNA E LE QUADRIENNALI D’ARTE 1931 – 1935 – 1939, esposta nelle sale della Galleria d’Arte Moderna di Roma fino al 30 ottobre 2016.

Dunque una esibizione di rilevante importanza nella storia della cultura artistica romana ed italiana, a raccontare, attraverso gli splendidi lavori pittorici e scultorei, le prime tre edizioni delle Quadriennali d’Arte Moderna svoltesi al Palazzo delle Esposizioni di Roma durante gli anni Trenta del Novecento.

Proprio quelle importanti manifestazioni espositive, volute per far confluire a Roma, Capitale d’Italia, le forze più rappresentative dell’arte nazionale, hanno dato modo alla collezione della Galleria d’Arte Moderna di arricchirsi con acquisizioni di eccezionale importanza e che ancora oggi sono parte di un grande patrimonio.

Le circa 120 opere che fanno la mostra ROMA ANNI TRENTA sono parte di quella grande collezione acquistata dal Governatorato di Roma in occasione delle Quadriennali e permettono di avere una larga panoramica riguardo alle tendenze artistiche dei primi decenni del Novecento, oltre ad un profilo alquanto fedele del carattere delle prime grandi esposizioni romane. In questo senso sono di notevole rilevanza lungo il percorso espositivo i documenti storici e le immagini provenienti dalla stessa Fondazione La Quadriennale di Roma e dall’Istituto Luce-Cinecittà, partner entrambi della mostra. Cataloghi, rassegne stampa dell’epoca, lettere e documenti, oltre a fotografie e filmati originali, il tutto a corroborare un ampio spettro visivo sulla cultura e l’arte di un periodo ricco e allo stesso tempo complesso della storia italiana.

Guarda la photogallery e continua a leggere

L’esposizione è suddivisa in maniera non cronologica ma tematica. Dalle opere di quelli che già all’epoca erano considerati i grandi maestri, quali Carrà, Casorati, Martini, Sironi (partecipanti alla I edizione della Quadriennale) a quelle delle nuove generazioni, quali Cagli, Capogrossi, Cavalli, Gentilini, Mafai, Scipione ed altri; poi gli italiani a Parigi come de Chirico, de Pisis, Savinio; e ancora i futuristi Prampolini, Peruzzi, la mostra postuma di Scipione e la grande scultura con Martini e Marini.

Da sottolineare come la conclusione della mostra, il prossimo 30 ottobre 2016, coinciderà con l’apertura della 16a Quadriennale d’Arte al Palazzo delle Esposizioni da ottobre 2016 a gennaio 2017.

ROMA ANNI TRENTA. LA GALLERIA D’ARTE MODERNA E LE QUADRIENNALI D’ARTE 1931 – 1935 – 1939

24 marzo – 30 ottobre 2016
Galleria d’Arte Moderna di Roma
Via Francesco Crispi, 24 – 00187 Roma
Orari: martedì – domenica ore 10,00 – 18,30
Biglietti: Intero 7,50 euro – Ridotto 6,50 euro
Tel. 060608
www.galleriaartemodernaroma.it

Condividi

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento