Roma da Leggere

News

Sciopero a Roma del 29 settembre 2017, tutto quello che c’è da sapere sullo stop di Atac e Ama

Sciopero a Roma del 29 settembre 2017, tutto quello che c’è da sapere sullo stop di Atac e Ama
settembre 28
17:48 2017

Le informazioni in dettaglio sullo sciopero a Roma del 29 settembre 2017, che coinvolge il trasporto pubblico. Il servizio, che comprende anche le linee Tpl, sarà sospeso dalle ore 8,30 alle ore 12,30. La mobilitazione riguarderà anche Ama e Acea

Causa sciopero a Roma del 29 settembre 2017, venerdì sarà un giorno con cinquanta sfumature di nero. Il gioco di parole con il titolo dell’omonimo film è d’obbligo, ma il venerdì che i romani si appresteranno a vivere sarà tale. Sì, perché è stato proclamato per quel giorno, infatti, il secondo sciopero previsto ed indetto da Atac, l’azienda del trasporto pubblico capitolino.

Un’agitazione, dopo quella del 12 settembre scorso, voluta dai sindacati Usb (Unione Sindacale di Base) e Faisa Cisal per protestare contro il concordato preventivo, annunciato dal sindaco di Roma Virginia Raggi, al fine di evitare un fallimento sempre più vicino.

Oltre Atac la mobilitazione coinvolgerà anche Ama, la municipalizzata che si occupa dello smaltimento dei rifiuti, e Acea, la multiservizi attiva nella gestione delle reti idriche. Ecco le informazioni sullo sciopero a Roma del 29 settembre 2017 indetto da Atac e al quale sono interessate anche le linee di Roma Tpl.

Sulla rete Atac è in programma uno sciopero di 4 ore, a partire dalle ore 8,30 fino alle ore 12,30, indetto dai sopracitati sindacati. In questa fascia oraria non sarà garantito il servizio di bus, filobus, tram, metropolitane e delle ferrovie regionali Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

Stessa sorte vale per la società RomaTpl, il cui sciopero, anch’esso di 4 ore nella fascia oraria 8,30-12,30, è stato indetto dai sindacati Cgil, Cisl, Uil, Faisa Cisal e Usb.

Per quanto riguarda lo sciopero che interesserà Ama sarà previsto un servizio con incidenza limitata sull’erogazione complessiva dei servizi aziendali. Ama tiene a precisare che, durante lo sciopero, i servizi minimi essenziali e le prestazioni indispensabili, come il pronto intervento a ciclo continuo, saranno garantiti.

SCIOPERO A ROMA DEL 29 SETTEMBRE 2017, LE MOTIVAZIONI DELL’USB

L’Unione Sindacale di Base tiene a precisare che le motivazioni dello sciopero indetto sono riconducibili a “l’immobilismo della giunta e all’assenza di coraggio che stanno pesando come un macigno sulla testa della categoria, l’unica che andrebbe garantita perché porta avanti la baracca”.

Il suddetto sindacato, poi, aggiunge a quanto detto: “come per Atac, dove con la scelta del concordato di fatto si libera delle responsabilità politiche ed inizia il balletto del “non è colpa mia”, anche per i lavoratori delle aziende private – sottolinea – la promessa di un reale cambio di passo con le precedenti amministrazioni è divenuta ormai una chimera”