Roma da Leggere

News

Sciopero Roma Tpl del 13 aprile 2018, possibili disagi per i pendolari capitolini

Sciopero Roma Tpl del 13 aprile 2018, possibili disagi per i pendolari capitolini
aprile 12
22:18 2018

Tutte le informazioni in dettaglio sullo sciopero Roma Tpl di 4 ore proclamato per venerdì 13 aprile 2018. La mobilitazione non coinvolgerà le reti Atac, che ha presentato il suo nuovo sistema di biglietteria. Sindaca Raggi: “è un piccolo passo vero il risanamento”


È stato proclamato per venerdì 13 aprile 2018 uno sciopero Roma Tpl. Nuovi possibili disagi in vista, quindi, per i cittadini romani, oltre alla grana del Gran Premio di Formula E, evento che interesserà il quartiere Eur e che prevederà la chiusura di un tratto di Via Cristoforo Colombo. Lo sciopero, però, non coinvolgerà la rete Atac, già soggetta negli ultimi mesi a continue mobilitazioni. Revocato, infine, lo sciopero dei treni, in programma giovedì 12 e venerdì 13, che avrebbe coinvolto il personale del Gruppo Ferrovie dello Stato, Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia.

Lo sciopero Roma Tpl, indetto dai sindacati Cgil, Cisl, Uil e Sul Ct e Fast, durerà 4 ore, a partire dalle ore 8,30 fino alle ore 12.30. Bus e tram periferici, pertanto, non garantiranno il regolare servizio. Regolari, invece, bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie regionali Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo della rete Atac.

ATAC, PRESENTATO UN NUOVO SISTEMA DI BIGLIETTERIA

Atac che, nel frattempo, si getta a capofitto nel futuro. E il futuro si chiama B+, ovvero la nuova piattaforma pensata dall’azienda del trasporto pubblico capitolino, per quanto riguarda il sistema di biglietteria. Un servizio attivato lunedì 9 aprile 2018, alla Stazione Termini di Roma, in presenza della Sindaca Virginia Raggi, del presidente di Atac Paolo Simioni, l’Assessore alla Mobilità Linda Meleo e al presidente della Commissione al Trasporto Enrico Stefàno. Con B+ sarà possibile acquistare fino a 20 biglietti alla volta per l’intera rete, comprese la metro C e la ferrovia Roma-Viterbo, tramite smartphone, scaricando le due app Tabnet o myCicero. E per facilitare l’utilizzo di B+ nelle stazioni metro ferroviarie Atac, sono quindi stati raddoppiati da 95 a 202 i lettori ottici presenti ai tornelli per validare i titoli tramite smartphone

Una novità che soddisfa a pieno la Sindaca Raggi: “E’ un piccolo passo verso il risanamento dell’azienda che vogliamo mantenere saldamente in mano pubblica”. Così, invece, il presidente di Atac Paolo Simioni: “Questa iniziativa nasce dalla nostra prima preoccupazione che è stata quella di dare ossigeno alla casse dell’azienda realizzando un piano di risanamento che è partito dalle cose più facilmente implementabili”. Poi sottolinea: “Consideriamo questo un importante strumento di lotta all’evasione tariffaria”.

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento