Notizie in evidenza

Sergio Caputo e Francesco Baccini a Roma, insieme per un eclettico sodalizio artistico | RECENSIONE

Sergio Caputo e Francesco Baccini a Roma, insieme per un eclettico sodalizio artistico | RECENSIONE
aprile 02
14:21 2017
Condividi su:

Sergio Caputo e Francesco Baccini a Roma si sono esibiti insieme, venerdì 31 marzo 2017, nella sala Sinopoli dell’Auditorium Parco delle Musica, dando vita ad un grintoso concerto

Un incontro che ha dato vita ad un grintoso sodalizio artistico, quello proposto nello spettacolo di venerdì 31 marzo 2017 da due grandi autori del panorama musicale quali Sergio Caputo e Francesco Baccini a RomaQuando le sonorità jazz- swing, blues e rock incontrano testi d’autore il risultato può essere uno solo: un mix perfetto tra musica e parole che racconta di due artisti eclettici, anticonformisti ed imprevedibili. Questo risultato si chiama The Swing Brothers.

Le strade di due artisti, entrambi colonne portanti nel panorama musicale italiano, si sono incontrate in un sodalizio umano ed artistico che li ha portati ad avviare un progetto che comprende un tour insieme, in cui i due cantautori e musicisti hanno proposto i loro brani più celebri ed i loro successi contemporanei. Sergio Caputo e Francesco Baccini a Roma si sono esibiti nell’elegante sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica davanti ad un pubblico di nicchia estremamente rapito dalla bellezza dei suoni proposti realizzati in uno spettacolo intenso e coinvolgente.

Due ore di musica in cui i due artisti hanno proposto un repertorio ricco, accompagnato da testi ironici e fuori dagli schemi, fortemente autobiografici, presentando brani del loro repertorio quali, Un sabato italiano C’est moi l’amour , Genova Blues   il brano dedicato alla sua terra, in cui accanto alla firma di Baccini c’è anche quella di De Andrè, una collaborazione importante che l’artista richiama spesso. Ma non solo: la prima parte della serata  ha visto esibirsi i due artisti con brani apprezzatissimi come Bimba se sapessi, Il Garibaldi innamorato, Mettimi giùHo Voglia di Innamorarmi. Ad accompagnare alcuni dei brani gli aneddoti che hanno guidato alla loro scrittura.

Uno spettacolo in cui musica e parole si sono mosse in simbiosi, con Baccini al pianoforte e Caputo alla chitarra accompagnati da telentuosi musicisti quali Paolo Vianello (tastiera), Massimo Zagonari (sax, flauto), Alessandro Marzi (batteria).

Dalla collaborazione dei due artisti, simbolo di due carriere di successo che hanno rappresentato gli anni ’80 e ’90 è nato il singolo Non fidarti di me, uno swing, il primo composto a quattro mani dai due cantautori che è parte di un album di inediti di entrambi, presentato durante la serata.

Durante lo spettacolo inoltre sono stati presentati brani apprezzatissimi quali Le donne di Modena e Sotto questo sole fino ai ritmi trascinanti di Italiani Mambo e Fotomodelle seguita dal brano raro e all’epoca censurato Filma! una predizione e provocazione all’era dominata dalla tecnologia che oggi si è realizzata. Baccini per l’occasione ha inoltre presentato il suo ironico singolo Ave Maria facci apparire, introdotto dall’ospite della serata Andrea Rivera. Una scaletta ricca, con più di venti canzoni, da ballate a ritmi trascinanti caratteristici dello swing, per due artisti capaci di creare le atmosfere più eterogenee, intense e trascinanti.

Condividi su:
Tags
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On GooglePlusVisit Us On YoutubeCheck Our Feed

RSS Dai Blog del Volontariato

Iscriviti alla Newsletter