Roma da Leggere

News

“SintHomo”: l’arte come metafora del disagio umano

“SintHomo”: l’arte come metafora del disagio umano
giugno 07
11:55 2014

“SintHomo”: l’opera d’arte come metafora del disagio umano

SintHomo

Il Centro Culturale Elsa Morante si pone come ultimo tassello del lungo percorso, iniziato lo scorso febbraio, nei Centri Culturali delle Periferie con l’esposizione di SintHomo, un’inconsueta mostra collettiva nomade istallata dal 7 giugno 2014 al 15 giugno 2014 nelle sale del Centro Culturale.

L’evento, curato da La fucina Mondriansuite e promosso da Roma Capitale, sarà inaugurato il 7 giugno 2014 alle ore 18,00 ed esporrà i lavori di 14 giovani artisti, le cui opere si presentano come un variegato insieme di tecniche che si snodano dal digitale all’olio, dalle installazioni alle performance, e che hanno come tema principale l’opera d’arte come metafora del disagio dell’uomo contemporaneo.

Il nome scelto per il titolo della mostra deriva dal greco “σύμπτωμα” ed equivale a ‘evenienza’: i giovani artisti cercano di cogliere la loro personale essenza di questa evenienza, interpretandola come una metafora della verità.

Il SintHomo viene rappresentato nei diversi lavori come l’indizio, il segno, la spia luminosa della complessità esistenziale dell’uomo che in esso si palesa.

Le venti opere esposte insistono su quelle che sono le immagini proprie dell’inconscio e dell’onirico e guidano gli occhi attenti degli osservatori lungo il ripido sentiero del proprio universo esistenziale.

 

SintHomo

7 giugno 2014 – 15 giugno 2014
Centro Culturale Elsa Morante
Piazzale Elsa Morante, Roma

Lunedì-Venerdì dalle 9,00 alle 21,00
Ingresso Libero

Info:  www.centriculturali.roma.it
Tel. 060608
info.elsamorante@zetema.it