Roma da Leggere

News

SIRTI annuncia: oltre 800 licenziamenti. La risposta di CISAL

SIRTI annuncia: oltre 800 licenziamenti. La risposta di CISAL
febbraio 15
18:46 2019

SIRTI, annuncio shock: oltre 800 licenziamenti. La risposta dei sindacati davanti a numeri impressionanti non si è fatta attendere 

L’ annuncio di SIRTI ha shockato il mondo del lavoro. L’ azienda, specializzata nella progettazione, realizzazione e manutenzione di grandi reti di telecomunicazione, ha recentemente annunciato l’apertura di un’imminente procedura di licenziamento collettivo a livello nazionale di 833 esuberi su 3692 addetti. La cifra corrisponde ad un quarto della forza lavoro complessiva, con tagli massicci in quasi tutti i reparti. Le motivazioni alla base di tale decisione sarebbero da rintracciare nelle condizioni di mercato che hanno generato pesanti perdite finanziarie nell’ ultimo biennio, una scarsa marginalità e ulteriore frammentazione dei soggetti imprenditoriali concorrenti.

Davanti a questi numeri non si è fatta attendere la reazione dei sindacati.

La richiesta da parte di CISAL Metalmeccanici è di una convocazione da parte del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, affinché SIRTI possa riferire direttamente al Governo le ragioni di un così pesante piano di sovraeccedenza. La richiesta a SIRTI invece è la sospensione della procedura di licenziamento collettivo e l’apertura di un confronto con l’esecutivo affinché si possano ricercare le opportune soluzioni mediante anche l’utilizzo di ammortizzatori sociali, favorendo così il ricambio occupazionale tramite riconversione professionale ed accompagnamento alla pensione.