Roma da Leggere

News

Spalletti e Inzaghi: il derby dei tecnici, tra passato e futuro

Spalletti e Inzaghi: il derby dei tecnici, tra passato e futuro
aprile 03
19:12 2017

Spalletti e Inzaghi concentrati solo sul derby. Una gara che vale tanto, più di un trofeo. E’ passato un anno dall’approdo di Inzaghi sulla panchina biancoceleste, decisiva per lui una stracittadina. Spalletti domani si gioca un trofeo e il suo futuro nella Capitale

Destini incrociati quelli di Luciano Spalletti e Simone Inzaghi. I due si giocano tanto, forse tutto nella gara di domani. Martedì 4 aprile alle 20,45 fischio d’inizio della semifinale di ritorno di Coppa Italia (arbitraggio affidato a Rizzoli).

Si parte dal 2 a 0 dell’andata che ha visto trionfare la Lazio, ma entrambi sembrano non pensarci. La Roma se pensasse a quel risultato si sentirebbe già fuori, la Lazio potrebbe adagiarsi su quei due gol a suo rischio e pericolo. E allora il messaggio dei tecnici è stato chiaro: concentrati solo sui prossimi 90 minuti, da dentro o fuori.

Ecco perchè si incrociano i destini dei tecnici, tra passato e futuro.

Spalletti licenziò Pioli – Giusto un anno fa nel derby di Campionato Lazio-Roma i giallorossi vinsero per 4 a 1: la Lazio, all’epoca allenata da Stefano Pioli, disputò una pessima partita e l’esito fu l’esonero del tecnico con la squadra affidata a Simone Inzaghi. Da allora il giovane allenatore proveniente dalla primavera laziale non si è più mosso dalla panchina, nonostante le voci in estate. All’attivo ha due derby da tecnico. In campionato, nel girone d’andata, nonostante un ottimo primo tempo, la sua Lazio capitolò nella ripresa. Ebbero la meglio i giallorossi che vinsero per 2 a 0, ma al termine del match Spalletti si complimentò con il giovane tecnico.

Inzaghi licenzia Spalletti? – E se domani Inzaghi licenziasse Spalletti? Sembra assurdo, eppure è stato proprio il tecnico di Certaldo a far capire che il suo futuro nella Capitale è legato alla vittoria di un trofeo. E’ vero che il pareggio tra Napoli e Juventus ha riacceso le speranze scudetto e che domani la rimonta è difficile, ma non impossibile. La Roma, però, rischia già ad aprile di veder sfumare gli ultimi due obiettivi rimasti.

Una Coppa che vale tanto per entrambe le squadre quindi. La Lazio, quarta al di sopra di ogni aspettativa, potrebbe disputare la quarta finale degli ultimi dieci anni. La Roma potrebbe tornare in corsa per un trofeo che garantirebbe il posto sulla panchina giallorossa a Luciano Spalletti e la possibilità a Francesco Totti di conquistare un trofeo in quella che dovrebbe essere l’ultima stagione in attività.

A questo si aggiunga che è sempre un derby. E il risultato, in ogni caso, vale doppio.