Roma da Leggere

News

Stop agli autoveicoli a benzina EURO2 nella Ztl Anello Ferroviario: rivoluzione stradale a Roma

Stop agli autoveicoli a benzina EURO2 nella Ztl Anello Ferroviario: rivoluzione stradale a Roma
novembre 16
17:50 2017

Tutte le informazioni sulle nuove limitazioni d’ingresso e di circolazione nel centro storico della Capitale a partire da lunedì 20 novembre 2017. L’obiettivo dello stop agli autoveicoli a benzina EURO2 è quello di ridurre drasticamente l’inquinamento e tutelare la salute dei cittadini

Il 20 novembre 2017 scatterà lo stop agli autoveicoli a benzina EURO2 all’interno della Ztl Anello Ferroviario del cosiddetto Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU). È quanto deciso dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi che, firmando un’ordinanza, fissa nuove limitazioni d’ingresso e la circolazione ai veicoli più inquinanti.

L’obiettivo è quello di ridurre sostanzialmente l’inquinamento nel centro storico di Roma, sempre più schiava dello smog, e tutelare la salute dei cittadini. Lo stop sarà permanente, dal lunedì al venerdì, tranne nel weekend e nei giorni festivi infrasettimanali. Il provvedimento avrà termine il 31 ottobre 2018.

STOP AGLI AUTOVEICOLI A BENZINA EURO2: CHI PUO’ CIRCOLARE E CHI NO

A Roma esiste una Fascia Verde, un’area che delimita ed interdice i veicoli inquinanti al superamento dei limiti. Qui non possono accedere, dal lunedì al venerdì, con esclusione dei giorni festivi infrasettimanali, alcune categorie di autoveicoli. Le stesse limitazioni interesseranno anche i ciclomotori e i motoveicoli EURO 1 a due, tre o quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi che, dal lunedì al venerdì, non potranno più accedere all’interno della ZTL Anello Ferroviario.

Per l’Anello Ferroviario del PGTU l’accesso e la circolazione sono vietati, in modo permanente, a tutti quei veicoli già esclusi dalla Fascia Verde e quelli Euro 2, compresi anche i veicoli dei residenti. Non si salvano nemmeno i ciclomotori e i motoveicoli Euro 1.

Tra le esenzioni previste i veicoli muniti di contrassegno per persone invalide, le vetture adibite a servizio di polizia sicurezza ed emergenza e soccorso stradale, così come i mezzi per il pronto intervento per acqua, luce e gas.

Invariate, infine, i provvedimenti prescritti nella delibera che la Giunta ha varato nel 2016. Provvedimenti che fanno riferimento alla prevenzione e al contenimento dell’inquinamento atmosferico, previsti dal nuovo PGTU e la ridefinizione del Piano di Intervento Operativo. Di seguito i divieti riguardo il superamento dei limiti:

– dal terzo giorno di superamento: divieto esteso anche agli autoveicoli Euro 2 (benzina) dalle 7.30 alle 20.30
– dal quinto giorno di superamento: divieto esteso anche agli autoveicoli Euro 3 (diesel) nelle fasce orarie 7.30-10.30 e 16.30-20.30
– all’ottavo giorno di superamento: divieto esteso anche ai autoveicoli diesel Euro 4 e Euro 5 nelle fasce orarie 7.30-10.30 e 16.30-20.30

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento