Roma da Leggere

News

Tabellino Juventus-Lazio 2-0: come da copione, senza drammi

Tabellino Juventus-Lazio 2-0: come da copione, senza drammi
agosto 25
20:25 2018

Tabellino Juventus-Lazio 2-0: la solita Juventus batte una buona Lazio, ancora distante da quella della passata stagione. Debutto senza reti di Ronaldo, fermato da Wallace reo solo di una grave sbavatura

Finale amaro quanto scontato. Termina 2 a 0 l’anticipo della seconda giornata di campionato Juventus-Lazio.

Tanti i motivi per cui la Juventus doveva vincere nel suo Stadium. Per la differenza del tasso tecnico, con una rosa allestita per vincere tutto. Perchè era l’esordio casalingo dei campioni d’Italia. Perchè era il debutto davanti ai suoi nuovi tifosi di Cristiano Ronaldo, il più atteso. Aspettative rispettate: vittoria dei bianconeri, a punteggio pieno dopo due giornate, che condannano a 0 punti la squadra di Simone Inzaghi. K.O. annunciato quello dei biancocelesti, baciati dalla sfortuna per aver incontrato alle prime due giornate in ordine Napoli e Juventus, le prime della classe insomma.

Risultato giusto e legittimato degli uomini di Allegri, ma la Lazio non ha sfigurato al cospetto dei più forti. Poco cinica davanti, manca la lucidità a Ciro Immobile e appare ancora distratto, forse per il mercato, Milinkovic Savic. Nel complesso, però, partita gradevole e buono l’atteggiamento degli uomini di Simone Inzaghi. E’ bastata la solita Juventus per battere una buona Lazio. Lazio che dovrà però già recuperare posizioni in classifica dopo le due sconfitte consecutive. L’occasione tra otto giorni allo Stadio Olimpico: ospiterà il Frosinone per cercare i primi tre punti stagionali.

Questo il tabellino di Juventus-Lazio 2-0 e il film del match:

La partita – Incoraggiante l’avvio di gara della Lazio che si rende pericolosa prima con un tiro di Lulic, poi con Luis Alberto direttamente da calcio d’angolo. Dopo i primi 20 minuti, però, sale in cattedra la Juventus: palo di Khedira, poi parata di Strakosha su Bernardeschi e gol bianconero.

Miralem Pjanic raccoglie l’unico errore di Wallace al 30′. Troppo schiacciata la squadra biancoceleste che non sale, tenta il rilancio il difensore brasiliano, ma la palla finisce sui piedi fatati del bosniaco. Manca Parolo a coprire e il centrocampista ex Roma dalla distanza la mette dove nessuno può arrivare.
Un gol che non scuote la Lazio, anonime le prestazioni dei più attesi, Luis Alberto e Milinkovic.

Nulla di nuovo nella ripresa, brutto copione della prima frazione di gioco. Ci prova Inzaghi a rinnovare le idee ai suoi con l’ingresso di Correa, ma le occasioni non arrivano. Anzi, al 70′ l’acuto del più atteso e più temuto: Cristiano Ronaldo prova a piazzare il destro, ma ci arriva Strakosha negando il primo gol in A al portoghese. Ci pensa comunque Mandzukic a chiudere il match al 75′.

 

TABELLINO

Marcatore: 30′ Pjanic (J), 75′ Mandzukic (J)

 

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (84′ Bentancur), Pjanic (69′ Can), Matuidi; Bernardeschi (60′ Douglas Costa), Mandzukic, Ronaldo.

A disp.: Perin, Pinsoglio, Rugani, Barzagli, Benatia, Cuadrado, Dybala.

All.: Massimiliano Allegri.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo (64′ Badelj), Leiva, Milinkovic (79′ Durmisi), Lulic; Luis Alberto (64′ Correa), Immobile.

A disp.: Proto, Guerrieri, Bastos, Caceres, Basta, Cataldi, Murgia, Caicedo, Rossi.

All. Simone Inzaghi.

Arbitro: Massimiliano Irrati (sez. di Pistoia)

Ass: Tegoni-Peretti

IV uomo: Mariani

VAR: Guida

AVAR: Carbone

NOTE. Ammoniti: 45’+1′ Alex Sandro (J), 52′ Parolo (L), 66′ Milinkovic (L), 81′ Douglas Costa (J), 87′ Can (J)

Recupero: 2′ pt; 3′ st.

Tags
Condividi

0 Commenti

Ancora nessun Commento!

Non ci sono commenti per ora, vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento