Roma da Leggere

News

Taste of Roma, dopo il successo del 2012 già si pensa alla prossima edizione

Taste of Roma, dopo il successo del 2012 già si pensa alla prossima edizione
ottobre 06
16:07 2012

Taste of RomaLe aspettative non sono state deluse. Questi i numeri della prima manifestazione di Taste of Roma 2012, il festival dell’alta Cucina a Roma: 13.600 visitatori in quattro giorni, oltre 50.000 assaggi serviti dai ristoranti, 25.000 bicchieri di vino degustati, oltre 100.000 stoviglie utilizzate fra piatti, posate, ciotole e tovaglioli.
Quasi 300 giornalisti accreditati e numerosi passaggi televisivi e radiofonici con interviste e servizi dedicati all’evento.
Soddisfatti ed entusiasti gli organizatori, Silvia e Mauro Dorigo di Brand Events Italy hanno già annunciato la prossima edizione del Taste of Roma 2013: “Siamo davvero contenti di come la città di Roma abbia accolto la manifestazione – commenta Silvia Dorigo – e questo ci farà lavorare da subito a nuovi contenuti e attività per il 2013. Vorremmo ringraziare in particolare gli chef che hanno proposto uno dei migliori menu mai presentato ad un Taste festival e che hanno dimostrato come l’alta cucina possa e debba farsi conoscere da un pubblico più vasto. Inoltre, la grande partecipazione di tante famiglie e dei piccoli dimostra l’interesse e il desiderio del pubblico di imparare a gustare e a capire la buona cucina. Infine vorremmo ringraziare Electrolux che, come sponsor principale del festival, ci ha consentito di realizzare i corsi e le cucine degli chef.”
La capitale ha accolto con entusiasmo l’iniziativa aderendo agli show-cooking organizzati dagli chef e affollando gli stands per gli assaggi,  dimostrando la passione di Roma e dei romani per la buona tavola e la buona cucina.
Gli chef i veri protagonisti della manifestazione non si sono risparmiati e hanno saputo regalare momenti didattici, di discussione e confronto animando gli spazi intervista e quelli di vera scuola di cucina: “Abbiamo vissuto una grande edizione di Taste – continua Mauro Dorigo – in primo luogo per la grande qualità e varietà dei piatti proposti dai nostri chef che hanno saputo conquistare tutti i palati, anche i più sopraffini. Il clima di soddisfazione generale ha coinvolto tutti gli espositori e i partners, molti dei quali hanno già riconfermato la partecipazione alla prossima edizione. Mi preme ringraziare, infine, tutti i ragazzi dell’alberghiero che, collaborando con noi, hanno avuto l’opportunità di vivere da vicino l’affascinante mondo della ristorazione, un settore oggi molto ambìto e un importante motore della nostra economia: in questo senso Taste diventa anche una piattaforma formativa.”
Non resta che ricordare i prossimi 2 appuntamenti del 2013 in primavera a Milano e a settembre ancora a Roma.

Alessandra Noviello