Roma da Leggere

News

Teatro dell’Orologio sotto sequestro: in cerca di una via d’uscita… di sicurezza

Teatro dell’Orologio sotto sequestro: in cerca di una via d’uscita… di sicurezza
febbraio 18
09:39 2017

Attività sospese, dalla notte di venerdì 17 febbraio 2017, per il Teatro dell’Orologio a Roma. A causa della mancanza di una via d’uscita di sicurezza, le forze dell’ordine e l’ispettorato del lavoro hanno applicato i sigilli al multisala di via dei Filippini

C’era una volta il Teatro Stabile del Giallo, chiuso ormai dal 31 gennaio 2017… E c’era una volta il Teatro dell’Orologio, che ha subito la stessa condanna , ma per motivi diversi. Il teatro, attivo sul territorio romano da oltre trent’anni, è stato sequestrato alle 00.45 di venerdì 17 febbraio 2017. Il motivo dell’applicazione dei sigilli è dovuto alla mancanza di un’uscita di sicurezza nell’edificio, cosa ben nota alle autorità e alle forze dell’ordine. Dopo l’accertamento, svolto dalla Polizia di Stato, Vigili del Fuoco e Ispettorato del Lavoro, è venuto fuori che fosse tutti in regola tranne per la famosa via d’uscita di sicurezza.

I gestori del Teatro dell’Orologio hanno avuto una dura reazione in merito alla chiusura avvenuta, sfogandosi con un lungo post nella loro pagina Facebook. Di seguito le dichiarazioni e l’appello da loro mosso in confronti delle autorità competenti: «Noi ci abbiamo provato, con uno sforzo economico e di energie non indifferenti, siamo arrivati a tre metri dall’aprire quell’uscita, ma poi abbiamo trovato la Storia e ci siamo dovuti fermare. Abbiamo cercato, credeteci, in ogni modo, di aprire un varco, un dialogo».

«Siamo tristi e incazzati perché, in questo momento, non sappiamo come tutelare artisti e spettatori (soci, ovviamente) che ogni sera, con passione e caparbietà, continuano ad animare il nostro spazio – continua -. Cerchiamo una risposta da parte di tutta la città: cosa dobbiamo fare? Cerchiamo una risposta da parte di tutte le forze politiche: crediamo di essere un bene, un’istituzione culturale. Se non è così, ditecelo: non ha senso continuare a farci del male. Vorremmo una risposta a una domanda, la vorremmo ora: perché?».

Oltre alla pagina ufficiale del Teatro dell’Orologio, ne è stata creata un’altra, Sveglia/Riapriamo il Teatro dell’Orologio, che porta avanti la protesta , dove chi vorrà partecipare, potrà recarsi sabato 18 febbraio 2017, dalle 12,00 alle 13,00, in via dei Filippini, 17/A, Roma.