Roma da Leggere

News

Tim Cup Pagellle Milan-Lazio 0-0: tutto rimandato all’Olimpico. Buono l’esordio di Caceres | Top&Flop

Tim Cup Pagellle Milan-Lazio 0-0: tutto rimandato all’Olimpico. Buono l’esordio di Caceres | Top&Flop
gennaio 31
23:17 2018

Tim Cup Pagelle Milan-Lazio 0-0: tutto rinviato all’Olimpico. Un pari a reti inviolate che lascia il risultato in bilico e obbligherà i biancocelesti a vincere. Buono l’esordio di Caceres, delusione Anderson. Completamente recuperato Immobile a cui manca il gol

Termina a reti inviolate la semifinale d’andata di Tim Cup tra Milan e Lazio. Uno 0 a 0 che rinvia tutto al 28 febbraio allo Stadio Olimpico di Roma. Segnali di ripresa dati da subito dalla squadra di Simone Inzaghi dopo la sconfitta subita in campionato dai rossoneri di Gattuso. I padroni di casa possono dirsi soddisfatti: impegnati soprattutto a non prenderle, hanno arginato bene i biancocelesti. Lazio buona  nel primo tempo, ha lasciato spazio al Milan in avvio di ripresa, per poi crescere nettamente con l’ingresso di Luis Alberto a metà secondo tempo. Un risultato che obbligherà la Lazio a vincere la gara di ritorno: la prestazione, comunque buona, doveva essere coronata da almeno un gol.

La partita – Simone Inzaghi si affida al recuperato Ciro Immobile e fa bene. L’attaccante partenopeo è bravo a tener palla e a far salire la squadra. Panchina iniziale per Luis Alberto e Lulic, in campo Milinkovic Savic anche se non fa stravedere e Caceres fa il suo esordio dal primo minuto e si dimostra un ottimo innesto.

Gara bloccata nei primi minuti e il più motivato sembra Felipe Anderson. Dinamico e veloce, crea la prima occasione di gol per la Lazio:  dribbla Romagnoli con una finta e verticalizza per Immobile. Largo il mancino di Ciro.

Partita decisamente più vivace nella ripresa. Squadre più lunghe, gioco più fluide e le occasioni da rete sono nitide e clamorose. Tre per la Lazio: la prima al 61′ con il cross di Lukaku per Immobile che ci arriva di testa, ma Donnarumma respinge. Al 68′ altra clamorosa palla gol della Lazio. Milinkovic Savic “pecca” di generosità: non tira, ma la passa a Luis Alberto che spara clamorosamente alta. La terza è un tiro dalla distanza di Immobile che trasforma in occasione una palla normale. Deviata in angolo.

Nel Milan doppia occasione al 75‘. Prima con Cutrone: di testa, a due passi di Strakosha, bravo a respingere. Ci arriva Calhanoglu che a porta vuota, sbaglia a colpo sicuro un gol che sembrava fatto.

La Lazio termina in attacco, ma non trova un gol che nel conto dei 180 minuti sarebbe stato pesantissimo. La strada è quella giusta, ma manca la rete. I biancocelesti sembrano più squadra, ma il Milan ha cambiato totalmente volto, dimostrando di saper soffrire. Il risultato è in bilico: tra un mese sarà battaglia e tutto potrà succedere.

Top&Flop

Top

Caceres – Fa il suo esordio dal primo minuto con la maglia biancoceleste e gioca 90 minuti d’altissima intensità, attenzione e sicurezza. Non fa assolutamente rimpiangere nè Bastos nè Wallace, anzi. La Lazio sembra aver trovato veramente una pedina che mancava.

Lukaku – Abate lo sta ancora cercando. Abituati ad apprezzarlo quando ha pochi minuti a disposizione, regge benissimo i 90 minuti. Una freccia spesso scoccata da Caceres, non sai mai dove va a colpire e quando.

Luis Alberto – Se lui entra e la luce si accende, conferma il fatto che la Lazio, la vera Lazio, è quella con lo spagnolo in campo.

Flop

Anderson – I rimproveri di Simone Inzaghi non sono serviti. Bravo a difendere, ma il suo lavoro è un altro. Entra bene, ma per 15 minuti. La benzina finisce presto e va a singhiozzo.

Milinkovic Savic – Ci si aspettava molto di più: doveva dare tutto, ma sembra sempre in ritardo. Quando dovrebbe tirare, non lo fa. Tenta il tiro per giocate impossibile che servono più a lui che alla squadra.

 

il meteo di roma

<!– Inizio codice meteoam.it –>
<iframe src=”http://www.meteoam.it/widget/roma” width=”590″ height=”755″ seamless=”seamless” style=”overflow: hidden;”></iframe>
<!– Fine codice meteoam.it –>