Roma da Leggere

News

Tim Cup Roma-Sampdoria 4-0, Dzeko ritorna al gol. Nainggolan d’impatto | Top&Flop

Tim Cup Roma-Sampdoria 4-0, Dzeko ritorna al gol. Nainggolan d’impatto | Top&Flop
gennaio 19
23:30 2017

Tim Cup Roma-Sampdoria 4-0: i giallorossi si qualificano ai quarti aggiudicandosi il match di giovedì 19 gennaio 2017 contro i blucerchiati. In gol un doppio Nainggolan, Dzeko e El Shaarawy. Tra i migliori del match, Nainggolan e Dzeko che ritrova il gol. Bene anche El Shaarawy e Juan Jesus

Il Cesena ha conosciuto il nome della sua avversaria ai quarti di Coppa Italia. Ad affrontare i romagnoli sarà la Roma, uscita vincitrice dal match che si è disputato giovedì 19 gennaio 2017 alle 21,00 allo Stadio Olimpico. Dopo un avvio di gara equilibrato, la Roma inizia a dominare in campo. Apre le marcature Nainggolan; nella ripresa raddoppia Dzeko e El Shaarawy sigla il terzo gol . Nel finale di gara, Nainggolan firma la doppietta personale.

La partita – Roma subito in avanti con un tiro cross di Rudiger, ma è la Sampdoria a sfiorare il gol al 3′. Fazio non riesce a fermare Muriel che, servito da Budimir, di sinistro colpisce il palo. L’inizio della partita si gioca su ritmi equilibrati. All’11’ cross di Paredes in area per Bruno Peres che ci prova al volo, ma Dodo intercetta il pallone e manda in angolo. Si fa vedere anche Rudiger ma viene fermato in posizione di fuorigioco. Al 16′ Fazio rischia molto regalando palla a Muriel che parte pericolosamente verso la porta giallorossa; azione difensiva impeccabile da parte di Juan Jesus che ferma l’avversario. Pochi minuti dopo è ancora Samp, ma il tiro di Budimir viene parato da Alisson senza troppi problemi. Al 25′ i padroni di casa hanno un’occasione per passare in vantaggio. Dal limite Paredes tenta la conclusione su una respinta della difesa avversaria, ma la palla impatta sulla traversa e rimbalzando non supera la linea di porta. Risponde la Sampdoria con il solito Budimir, il cui tiro viene respinto da Fazio. Alla mezz’ora di gioco El Shaarawy ci prova in due occasioni ad andare in rete, ma non riesce a superare Puggioni.

Al 39′ si sblocca il risultato. Nainggolan con un gran tiro al volo dal limite mette la palla sotto l’incrocio dei pali. 3′ dopo brividi per la Roma. El Shaarawy manda di poco alto un’ottima palla ricevuta dal belga di tacco.

Avvio di ripresa tutto giallorosso. Assist di El Shaarawy per Dzeko che di sinistro la mette sul secondo palo battendo Puggioni. Roma più propositiva in questo secondo tempo con un Dzeko molto attivo nell’attacco giallorosso. È proprio il bosniaco a creare scompiglio nella difesa avversaria e a impegnare Puggioni in più di un’occasione. Al 55′ è il palo a negargli la gioia della doppietta personale. Reagisce la Sampdoria con Budimir al 60′ la cui conclusione esce di poco. La Roma, però, non dà alla Sampdoria il tempo di rientrare in gara perché cala il tris. Al 61′ El Shaarawy trova il gol: stop di petto e pallonetto che termina in rete. 10′ dopo i blucerchiati provano a riaprire la partita con Schick, ma l’arbitro fischia il fuorigioco. A 20′ dal triplice fischio, iniziano a calare i ritmi. La Roma fa girare palla, forte del 3-0; la Sampdoria fatica a trovare spazi. All’83’ il neo entrato Perotti va vicino al gol dopo aver saltato due difensori avversari, ma la palla termina sul fondo. Nei minuti finali di gioco, Nainggolan corona la sua ottima prestazione con una doppietta. Riceve palla da Perotti e di testa insacca in rete.

Top&Flop Tim Cup Roma-Sampdoria 4-0

TOP

Dzeko – Il bosniaco nella prima parte del match non gioca una gran partita, ma nella ripresa si riscatta. È tra i più pericolosi nell’attacco giallorosso e segna la rete del 2-0 e facendo dimenticare il rigore fallito a Udine

Nainggolan – Ormai è un giocatore imprescindibile per la Roma. Mette nel tabellino una doppietta, tra Campionato e Coppa Italia ha segnato 2 gol in 5 giorni. La prima rete del match molto difficile ma soprattutto bellissimo

El Shaarawy – Prova fin da subito a sbloccarsi, sulla sua strada trova il portiere avversario e la mira poco precisa. Nel secondo tempo finalmente riesce a tornare al gol con un pallonetto preciso

Juan Jesus – Gioca con molta attenzione in fase difensiva, fa una grande chiusura sul velocissimo Muriel lanciato in rete