Xanax, una terapia fuori dagli schemi bloccati in ascensore | Recensione

Xanax, una terapia fuori dagli schemi bloccati in ascensore | Recensione
aprile 09
16:09 2017
Condividi su:

In scena al Teatro Tirso de Molina di Roma fino al 9 aprile 2017 Xanax di Angelo Longoni per la regia di Marco Cavallaro, con Fulvia Lorenzetti e Mario Antinolfi

Immaginate di restare bloccati in un ascensore con un collega. È venerdì sera e tutti sono ormai andati a casa, come reagireste? È proprio quello che succede a Laura e Daniele. Lavorano nella stessa casa editrice ma si conoscono solo di vista perché i loro uffici si trovano in due piani diversi. Sembra non esserci nessun modo per uscirne: ormai l’edificio è vuoto e lo sarà fino a lunedì mattina. I due protagonisti che appaiono in un primo momento molto sulle loro, costretti in quella situazione inizieranno pian piano ad aprirsi l’uno con l’altro.
La scenografia si presenta molto basilare, ritrae un semplice ascensore. Gli attori Fulvia Lorenzetti e Mario Antinolfi sono bravi a calarsi nel ruolo e a far divertire il pubblico con i loro atteggiamenti e le battute.

I due si ritrovano in una vera e propria situazione ansiolitica. E infatti, Daniele si inizia a sentire male: ha bisogno dello Xanax, farmaco da cui è dipendente per via di problemi personali. E, per uno strano scherzo del destino, anche lei lo usa. Allo spavento iniziale, sopraggiunge così la gradevolezza di poter finalmente mostrare chi si è realmente.
Entrambi sembrano vivere apparentemente una vita felice: lei lavora nell’ufficio stampa, lui scrive per un giornale e sta per pubblicare un libro. Ma dietro c’è molto di più e lo Xanax fa ben comprendere lo stato di ansia in cui vivono. Così, tra Xanax, Prozac e Maalox riescono a sopravvivere a quel fine settimana chiusi dentro l’ascensore, che porterà anche a qualcosa di piacevole e inaspettato. Il guasto permetterà ai due di staccare dalla solita routine.  Quella routine che li stava facendo diventare inappagati in tutto. Paradossalmente, il restare bloccati in un ascensore consentirà a Laura e Daniele di sottrarsi alla monotonia.
E, alla fine, quando riescono ad uscire dall’ascensore, tornano ad indossare quella maschera che avevano all’inizio.

XANAX

Dal 5 al 9 aprile 2017
Spettacoli ore 21.00 domenica 17.30
Teatro Tirso de Molina
Via Tirso, 89, 00198 Roma
Biglietti: Intero € 15,00
Orario botteghino: dal lunedì al sabato dalle 11,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 19,00 – domenica dalle 15 alle 18
Info e prenotazioni : 06 841 1827
http://www.teatrotirsodemolina.it

Condividi su:
Tags
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On GooglePlusVisit Us On YoutubeCheck Our Feed

RSS Dai Blog del Volontariato

Iscriviti alla Newsletter